Yoghi ( Yogi )

Yoghi ( Yogi ) .L’Orso Yoghi (Yogi Bear) è un personaggio immaginario dei cartoni animati  creato dallo studio di produzione Hanna – Barbera   e protagonista di una serie televisiva  animata prodotta dagli sessanta agli anni novanta , oltre che di due lungometraggi intitolati , Yoghi, Cindy e Bubu e L’orso Yoghi . Gli autori,William Hanna e Joseph Barbera , si conobbero nel 1937 alla Metro – Goldwyn – Mayer Cartoon studio, dove lavoravano e dove iniziarono una collaborazione che portò nel 1957  alla creazione della loro casa di produzione, la Hanna-Barbera . Il personaggio esordì nel 1958 nell’episodio Yogi bear’s big Break  come personaggio secondario del Braccobaldo Show (The Huckleberry Hound Show).Come per altri personaggi di Hanna & Barbera, la caratterizzazione di Yoghi prese spunto da una celebrità dell’epoca, Art Carney   della serie televisiva The Honeymooners . Il nome deriva invece dal giocatore di Baseball Yogi Berra . Ebbe subito un grande successo, in seguito al quale divenne un personaggio centrale dell’universo di Hanna & Barbera, tanto che nel gennaio del 1961 gli venne dedicata una serie, L’orso Yoghi  (The Yogi Bear Show), e venne sostituito dal personaggio di Ugo Lupo  nel Braccobaldo Show.Yoghi vive nel parco immaginario di Jellystone , nome estrapolato dal cartone animato Barney’s Hungry Cousin della MGM  del 1953, il primo a menzionarlo, dove si dedica soprattutto al furto dei cestini da pic-nic  dei campeggiatori. Lo accompagna il suo timido amico Bubu (Boo-boo), orso di color nocciola chiaro che indossa sempre un farfallino blu: rappresenta un po’ la voce della coscienza di Yoghi e lo avverte delle possibili conseguenze delle sue azioni. Gli si oppone il Ranger Smith , responsabile della sicurezza del parco.Yoghi è dotato di un notevole ingegno e di carisma. In più occasioni ha dimostrato di essere anche onesto, disposto a patteggiare con l’avversario di turno o allearsi con il Ranger Smith per evitare che Jellystone Park chiuda per mano di un imprenditore senza scrupoli.Yoghi indossa una cravatta  e un cappello  verde. Pare che la scelta del colletto con cravatta fu dovuta ad una contingente necessità di ridurre le spese in fatto di produzione in modo da dover solo animare la testa di Yoghi, lasciando immobile il corpo che, rimanendo invariato su più fotogrammi, permise per un episodio da 7′, la riduzione da 14000 a 2000 disegni circa. Questo si ottenne grazie alla tecnica, all’epoca pionieristica, chiamata planned animation o limited animation, che richiese un minimo movimento dei personaggi e frequente variazione degli sfondi. Per evitare sostanziali e altrimenti visibili differenze di tono e di cromia nel punto stesso di giunzione (all’altezza del collo), il corpo fu separato quindi da un collarino.