Think

Think . Think  è una canzone di  Aretha Franklin uscita come singolo nel 1968 , apparso nell’album Aretha Now .  La canzone è un inno femminile sulla libertà. Ha raggiunto la posizione numero 7 nella Billboard chart americana ,  al quarto posto in Francia, al sesto in Canada, al nono nei Paesi Bassi, il numero 1 sul giornale Hot Rhythm & Blues Singles. La canzone è stata scritta dalla stessa Aretha e da suo marito Ted White. La canzone è stata incisa una seconda volta nell’album del 1989 Through the storm . È stata inserita da Pitchfork media al posto numero 15 della sua lista “The 200 Greatest Songs of the 1960s”In Italia la canzone ha raggiunto il 48esimo posto della hit parade.Particolare fama ha ottenuto la versione ripresa nella colonna sonora del film Blues Brothers di John Landis nel 1980 .

 

 

Una rotonda sul mare

Una rotonda sul mare . Una rotonda sul mare è stato un programma televisivo italiano andato in onda per due edizioni nelle estati del 1989 e 1990. La trasmissione era un varietà musicale, condotto in entrambe le edizioni da Red Ronnie coadiuvato da Marco Predolin (1989) e Mara Venier (1990), in onda il venerdì in prima serata su Canale 5.Il titolo era ispirato alla celebre canzone omonima degli anni sessanta di Fred Bongusto. Ideale prosecuzione di un’altra trasmissione similare condotta da Red Ronnie nel 1989, Vent’anni dopo, si trattava di una gara tra interpreti sulle note di brani musicali degli anni sessanta, allargata poi a canzoni degli anni settanta nella seconda edizione. Gli interpreti originali venivano chiamati a reinterpretare i propri pezzi e ad affrontarsi in una gara di scontri ad eliminazione diretta. Il programma contribuì a rilanciare tanti artisti “dimenticati”.Ad esprimere il proprio giudizio sui brani in gara, il pubblico composto da genitori e figli, equamente divisi tra ventenni e quarantenni,attraverso l’applausometro.La prima edizione della trasmissione fu proposta dal 7 luglio all’8 settembre 1989 il venerdì in prima serata.[2] Conduttori furono Red Ronnie e Marco Predolin con la partecipazione di Massimo Boldi e Teo Teocoli.. Vincitore risultò Maurizio Vandelli (ex leader del gruppo Equipe 84) con il brano 29 settembre davanti a Don Backy con Poesia. La seconda edizione è stata trasmessa a partire dal 22 giugno, sempre su Canale 5 il venerdì sera.. Conduttori furono Red Ronnie e Mara Venier con la partecipazione di Massimo Boldi e Teo Teocoli. Vincitrice risultò Patty Pravo con il brano Pazza idea davanti ai Dik Dik con L’isola di Wight.

Serate Vintage

Serate Vintage. Sono serate che amo molto. Si puo’ ascoltare la piu’ bella musica di sempre…tutta in una sera. Direi che non è poco. Le trovate in provincia di verona. Le prossime due date sono sabato 24 marzo alla Pizzeria il Volo ( a Caselle di Sommacampagna) e il sette marzo alla pizzeria ristorante Bridi di Zevio.  Si mangia ( menu’ alla carta…) e poi si balla….alla grande . Non un genere…ma una miriadi di generi…per accontentare tutti…anche le Vostre richieste ( ove possibile). La musica Vintage e’ quella che…non passa mai di moda. Bisogna conoscerla….esserci vissuti in quei tempi ed io li ho vissuti e sono un grande conoscitore di musica. Che aspettate? Vi attendo a braccia aperte. IL revival con Ellery…è il format originale. Diffidate dalle imitazioni.

DDT ( insetticida )

DDT . Partiamo dalla sostanza principale : il para-diclorodifeniltricloroetano ( detto DDT ) : è un solido incolore altamente idrofobico, con un leggero odore di composto aromatico clorurato; è quasi insolubile nell’acqua ma ha una buona solubilità nella maggior parte dei solventi organici, nel grasso e negli oli. Fu il primo insetticida , definiamolo moderno. E’ senz’altro il più conosciuto; venne usato dal 1939, soprattutto per debellare la malaria. In Italia si ricorda in particolare il suo uso a questo scopo in Sardegna, dove la malattia era endemica, che ne consentì l’eradicazione. La sua scoperta come insetticida fu del chimico svizzero Paul Hermann Müller, alla ricerca di un prodotto efficace contro i pidocchi, ma la sua nascita risale al chimico austriaco Othmar Zeidler che lo sintetizzò nel 1873.Ottimo per combattere le zanzare anofele , responsabili della diffusione della malaria, perché a quei tempi si credeva innocuo per l’uomo.   Agli inizi fu usato con successo per combattere la diffusione della malaria e del tifo, sia su popolazione civile che militare. Il chimico svizzero Paul Hermann Müller fu premiato nel 1948 con il Premio Nobel in Fisiologia e Medicina “per la scoperta della grande efficacia del DDT come veleno da contatto contro molti artropodi”.Nel 1950, la Food and Drug Administration dichiara che “con tutta probabilità i rischi potenziali del DDT erano stati sottovalutati”.Venne proibito nel 1972 negli Stati Uniti e sei anni dopo anche in Italia. Nell’Unione Europea, il DDT è etichettato con la frase di rischio R40: “Possibilità di effetti cancerogeni – Prove insufficienti” L’Agenzia Internazionale per il Cancro IARC lo ha inserito nella categoria 2B “limitati indizi di cancerogenicità”.Nel 1962, un’attivista ambientalista americana, Rachel Carson, pubblicò il libro Primavera silenziosa, che esponeva i pericoli legati all’uso del DDT .  Il libro causò clamore nell’opinione pubblica; il risultato fu che nel 1972 il DDT venne vietato per l’uso agricolo negli USA e vide nascere il movimento ambientalista.Il dibattito è ancora acceso per quanto riguarda il suo uso nel combattere la malaria, in alcuni paesi dell’Africa e in India, dove la malaria è endemica, il rischio di tumore dovuto al DDT può passare in secondo piano davanti alla riduzione dell’elevato tasso di mortalità dovuto alla malaria. Nel corso del 2006, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato che il DDT, se usato correttamente, non comporterebbe rischi per la salute umana e che il pesticida dovrebbe comparire accanto alle zanzariere e ai medicinali come strumento di lotta alla malaria.

 

Serata Vintage

Serata Vintage . Finalmente posso postarVi il menu’ della serata di San Silvestro del 31-12-2017. Ristorante Antichi Sapori a Cola’ di Lazise. Un ottimo cenone..in perfetto stile tradizionale…. con tanto di cotechino e lenticche dopo la mezzanotte.  Posto favoloso..elegante e accogliente. Menu’ a base di pesce..fantastico ( a chi non piace , verranno dati piatti alternativi). E poi…. tanta musica…quela bella che non passa mai di moda ( ma avremo anche un po’ di musica attuale). Il vintage…non tradisce…mai.

#ristoranteantichisapori #cola’dilazise #ellery #cenone #musica #festa

Twins Face to face, heart to heart

Dalla germania…1982 . Twins Face to face , earth to earth .35 anni fa. Ragazzi come vola il tempo. Fu un grosso successo al quale ne seguirono un altro paio…poi sparirono nel mulla. Genere synth-pop……ispirati un po’ agli Humal League…un po’ agli OMD . Erano un duo. La canzone rimane un ottimo riempipista nei momenti revival anni 80.

Profumo Patrichs

Profumo Patrichs : Famoso negli anni 80 dove risultava tra i piu’ ricercati. Era un profumo giovane..per i giovani ed anche per questo il costo era relativamente accessibile a tutti.  La fragranza non era male …e tendeva al secco piu’ che al dolce. Ovviamente a seguire…dopobarba…deodoranti etc etc.  Lentamente e’ sparito dalla circolazione : recentemente l’ho rivisto…ma solo il dopobarba…e ovviamente l’ho preso 🙂  Facevano anche spot televisivi..specie per la variante Noir…si parla del 1988. Un pezzo sicuramente dei favolosi anni 80 . Ciao vintagers. Vi aspetto il sette ottobre al Volo..per la nuova data di Earth Vintage and fire.

Serate Vintage

La prima serata delle nostre Serate Vintage che si chiamano Earth Vintage and Fire ( chi la dura la Vintage) e’ andata molto bene. Vi aspetto per la prossima data… il giorno 07-10-2017 …ovviamente al Volo . IL consueto mix di afro funky discomusic latino…anni 70 80 90 2000 . Per un…divertimento puro. A presto e grazie per il Vostro affetto.

Cicocca brioss Ferrero

La Cicocca brioss ferrero era una casetta da costruire…di cartone che potevi avere se negli anni 30 e settanta, collezionavi i punti delle Brioss Ferrero ( erano al gusto ciliegia o albicocca). Era il sogno di tutti i bambini arrivare ad avere quella casetta…che seppure di cartone…sembrava a noi bambini…la piu’ bella del mondo. La Brioss rimaneva comunque una merendina buona che i ragazzini dell’epoca amavano a prescindere. Erano iniziative semplici ma che accendevano la fantasia dei bambini…e scusate se era poco…..! W il Vintage….non tradisce mai.

Wally Gator di Hanna e Barbera

Cartone animato di Hanna e Barbera , conosciuto ma non tantissimo : Wally Gator. Narra le avventure di un simpatico coccodrillo che vive in uno zoo cittadino..ma spesso evade e va a cacciarsi in qualche simpatica avventura. La serie si  compone di 52 episodi. Diciamo che come habitat…le storie ricordano un po’ quelle dell’orso Yogi. Ve lo ricordavate? A presto e buone ferie a tutti voi. Passate parola di questo spazio : è simpatico ed interessante.