Oh Happy Day

Oh Happy Day : qua in versione dei Edwin Hawkins Singers ,ma rifatta da decine e decine di interpreti. E’ una canzone gospel , sviluppata a partire da un inno del XVII secolo  ed incisa dagli Edwin Hawkins Singers nell’album Let Us Go into the House of the Lord del 1967. Due anni dopo iene pubblicato il singolo, che diviene un hit internazionale, raggiungendo fra l’altro il 2º posto della classifica inglese  ed il 4° di quella americana . Nel 1970 vince il Grammy Award for Best Soul Gospel Performance. Memorabile l’interpretazione della solista, la cantante di gospel Dorothy C.Morrison. Il testo, cantato in prima persona singolare sebbene eseguito in genere da vari cori ,  celebra il “giorno felice” (oh happy day) in cui Gesu’ “lavò i miei peccati ” (washed my sins away) e insegnò a “guardare, lottare e pregare” ed a essere felici ogni giorno.

 

 

Santa Claus Is Coming To Town -The Beach Boys

Santa Claus Is Coming To Town -The Beach Boys : I Beach Boys sono una leggenda del pop americano da ben oltre 50 anni in attivita’…! Le armonie vocali assolutamente uniche , rendono questi classici natalizi, unici nel loro genere.  YTa poco sara’ Natale…quindi cosa c’è di meglio che qualche canzone a tema.  Questa e’ tratta da un loro lavoro degli anni sessanta. Se non è VIntage questo?  Un abbraccio.  Merry Christmas everybody. God Bless You.

Last Christmas

Last Christmas . Wham. UN brano asolutamente natalizio che ci ha fatto sognare nel lontano ( ma poi non tanto ) 1984. Il disco doveva inizialmente uscire in occasione della Pasqua del 1985 e il brano doveva intitolarsi Last Easter .  La casa discografica degli Wham! insistette però affinché il disco fosse prodotto per il Natale del 1984 e così cambiò anche il titolo, che divenne Last Christmas .Il singolo uscì il 15 dicembre 1984.

Bevande Giommi

Bevande Giommi .  Come slogan e pubblicita’ aveva una bella faccia stilizzata e colorata che si tirava l’occhio e diceva : apri l’occhio , bevi Giommi.  Ora e’ un prodotto della Bognanco ed e’ tutto’ora prodotta in quattro gusti : limonata… aranciata,,, chinotto… gazzosa. E…con lo stesso slogan.

https://bognanco.it/staff/giommi/

Serata Vintage

Serata Vintage . Finalmente posso postarVi il menu’ della serata di San Silvestro del 31-12-2017. Ristorante Antichi Sapori a Cola’ di Lazise. Un ottimo cenone..in perfetto stile tradizionale…. con tanto di cotechino e lenticche dopo la mezzanotte.  Posto favoloso..elegante e accogliente. Menu’ a base di pesce..fantastico ( a chi non piace , verranno dati piatti alternativi). E poi…. tanta musica…quela bella che non passa mai di moda ( ma avremo anche un po’ di musica attuale). Il vintage…non tradisce…mai.

#ristoranteantichisapori #cola’dilazise #ellery #cenone #musica #festa

San Silvestro

San Silvestro . La notte di San Silvestro, vigilia di Capodanno, corrisponde alla notte tra il 31-12 e il Capodanno . Essa è celebrata in diversi modi a seconda della nazione. Si chiama così in quanto il  santo del 31-12 che si festeggia è proprio San Silvestro . Questo giorno viene spesso anche erroneamente chiamato Capodanno , pur trattandosi in realtà solo della vigilia di Capodanno. E’ tradizione fare la cosiddetta cena di capodanno ( o cenone ) : un’abbondante cena in cui il piatto tradizionalmente più caratteristico che lo distingue dal cenone natalizio sono lo zampone o il cotechino  con lenticchie .  In genere si usa fare il “veglione” cioè stare svegli fino a mezzanotte passata, cioè non più il 31 dicembre ma già il primo dell’anno. In genere si passa in famiglia, o con gli amici, in piazza, dove si organizzano concerti o feste varie,in un buon ristorante  o in casa. Si usa, generalmente a partire da 10 secondi prima della mezzanotte, fare il conto alla rovescia, fino ad arrivare a zero, dove si augura il buon anno, si brinda stappando lo spumante e guardando i fuochi d’artificio. È tradizione anche, quando si fa il conto alla rovescia, tenere in mano, oltre al bicchiere di spumante, anche dell’uva e tre monetine diverse, come portafortuna.IO per il 31-12 sar’ alla Ristorante Antichi Sapori a Cola’ . UN bellissimo posto e un ottimo menu’. Ovviamente dopo mezzanotte…cotechino e lenticchie e la piu’ bella musica di sempre…per tutti.  Vi aspetto . E… buon anno.  PS potete gia’ prenotare.

Negozi di dischi

Negozi di dischi . MI fa proprio tristezza che la maggior parte dei negozi di dischi abbiano chiuso. Quelli anni 70-80 erano veramente dei posti bene organizzati dove potevi trovare di tutto e di piu’. C’erano quelli piccoli …grossi come una cucina non abitabile e c’erano quelli piu’ grossi…dove esistevano delle separazioni per settori musicali ( o italiani e stranieri) e gli stessi..per ordine alfabetico. I piu’ “in” ti fornivano il vinile completo di una busta protettiva. Negli anni settanta i protagonisti erano i 45 giri che impazzavano alla grande. Negli anni 80 sparirono lentamente per fare posto ai 33 giri. Un negozio fornito era importante : li…potevi trovare non solo l’ultimo prodotto di un cantante ( che era quello che tirava di piu’ ) , ma anche la quasi totale discografia dello stesso. Ma in quegli anni i dischi erano venduti un po’ da tutti : dalla Standa….dal negozio di elettrodomestici che aveva una piccola area dedicata……dalla bottega del paese tipo bazaar ( che aveva una scatola con vari 45 giri…sul suo bancone)….e nei vari mercati rionali. A tutto questo si affiancava la vendita delle musicassette…e di altri accessori del settore ( panno pulisci vinile…cuffie…panno da mettere sul piatto del giradischi…porta dischi…porta musicassette e tanto altro ancora ) . Il negozio di dischi era il posto dove si entrava con tante speranze : si sperava di trovare quello che si cercava ma anche di trovare una vera occasione ( c’erano sempre gli angoli di dischi in offerta). Gli invenduti americani venivano stoccati e venduti a peso e distribuiti in europa a prezzi molto convenienti . Alla copertina veniva praticato un piccolo foro o un taglietto in alto…per far capire al cliente che non era da acquistare a prezzo pieno. On tanti pero’ avevano paura che il disco fosse bucato ( ah ah) e non lo comperavano.  In realta’ erano offerte da prendere al volo con vinili perfettamente sani e funzionanti. A casa ne ho a decine.  Forza negozi di dischi…..tornate. Sara’ comodo comperare mp3 on line….ma..non è la stessa cosa e non da la stessa emozione come andare in un negozio e impolverarsi le mani per cercare quello che si voleva. E l’emozione…non si paga.

David Cassidy

David Cassidy . In questi giorni David Cassidy …uno dei miei best ….e’ in fin di vita. Volevo ricordarlo con una sua bella canzone e mandargli il mio sostegno. Si era ritirato questo anno dalle scene per un inizio di demenza senile ( ha 67 anni). Ma l’ aggravarsi della stessa e probabilmente qualche eccesso alcolico di troppo degli anni passati…hanno minato il suo fisico..bloccando reni e fegato.  Famoso per il suo ruolo nella mitica Famiglia Partridge…..e per essere stato un teen idol per tutti gli anni settanta…nonostante una assenza sulle scene durata tanti e tanti anni . Amatissimo anche in Inghilterra e’ sempre stato un cantante…attore…personaggio televisivo…. che ha sempre messo il cuore in quello che faceva ( proprio come me )  A leggere le ultime news..non penso ce la possa fare…ma la vita è imprevedibile e io gli auguro che possa rimettersi . Forza David : un “piccolo fan” dall’Italia di 53 anni …ti manda tanti auguri. David rappresenta la parte piu’ disincantata del mio cuore musicale…con quel suo pop…gradevolissimo …. leggero si …ma non troppo.

Elton John – True love (with Kiki Dee)

Elton John – True love (with Kiki Dee)  : cominciamo a sentire il clima natalizio? Un brano di 23 anni fa ( come passa il tempo..).  Elton John e la sua amica da sempre Kiki Dee. E’ un bel brano…non scontato..e questo è molto importante. Ebbe un ottimo successo un po’ ovunque . La classe di Elton ben si sposa con la professionalita’ della Dee. Un ottimo pezzo. Buone feste..cari Vintagers.