Roberto Soffici

Roberto Soffici .  Roberto Soffici nasce a Pola il 29-10-1946 . E’ un cantautore italiano .  Figlio del compositore e arrangiatore Piero Soffici e di Agnese Ines Budicin, inizia la carriera come autore di canzoni, firmando, tra le altre, Non credere per Mina, Un pugno di Sabbia per i Nomadi e Casa Mia per l’Equipe 84.  Nel 1969 incide il primo 45 giri a proprio nome, Una parola / Possibile , per la Dischi Ricordi , casa discografica con cui incide altri due 45 giri ed un LP, senza pero’ mai  raggiungere il successo. Dopo il cambio di casa discografica ed il passaggio alla Fonit Cetra , ottiene la prima affermazione con Invece Adesso , il suo primo disco che entra in classifica. Del 1980 e’ il brano Io ti voglio tabto bene , che rimane il suo singolo di maggior successo, risultando uno dei più venduti dell’anno in Italia. Nello stesso anno incide la sigla italiana dell’anime chiamato The Monkey , dal titolo  Monkey , con lo pseudonimo I Coccodrilli.In seguito Soffici partecipa al Festival di Sanremo del 1982 con la canzone Strano Momento , scritta con Andrea Lo Vecchio . Nel 1987  torna alla ribalta collaborando con Adriano Celentano  per la produzione dell’album La pubblica ottusita’ e scrivendo il brano omonimo, fortemente ambientalista, in linea con le idee di Celentano. Tra gli altri suoi brani più noti si possono annoverare Malinconia, All’improvviso l’incoscienza, Nel dolce ricordo del suo sorriso, Tanto donna, Dimenticare e Un taxi giallo.  NB Questo blog va in ferie per qualche gg. Ci rivediamo ad agosto. Nel frattempo andate sino in fondo di ogni pagina e cercate a ritroso le decine e decine di post inerenti al nostro carissimo…Vintage. Ce ne sono per tutti i gusti.

Mino Vergnaghi

Mino Vergnaghi .Mino Vergnaghi ( TRivero , 10-04-55 ) e’ un cantante e compositore italiano . Inizia a cantare giovanissimo in vari complessi tra cui i New Blues (che incisero alcuni 45 giri per la Arlecchino , fino a raggiungere una certa notorietà con i gruppi IL segno dello Zodiaco  e Bora Bora. Prodotto da Iva Zanicchi , dopo aver cominciato a farsi conoscere come solista con il brano Parigi addio, viene ammesso al Festival di Sanremo del 1979 , che a sorpresa  vince con il brano Amare . Ma poco dopo la sua casa discografica (la storica Ri-Fi )  chiude ;  Vergnaghi abbandona la carriera da interprete e si trasferisce in Inghilterra . Nel 1997 è stato ospite della quarta puntata della trasmissione televisiva Anima Mia , (condotta su Rai 2 da Fazio e Baglioni ) , in cui ha ricordato la sua vittoria a Sanremo.Oggi fa il corista ed ha contribuito a molti album di artisti famosi.Nel 1989 scrive con Zucchero e Matteo Saggese la musica di Diamante  pezzo di successo dello stesso Zucchero contenuto nell’album Oro. incenso e birra . Dal 1992  in poi torna a collaborare con Zucchero , partecipando come corista nei tour e scrivendo il testo della versione inglese di Va pensiero.Nel 2001  firma assieme a M.Saggese  la musica di Di sole e d’azzurro , testo di Zucchero, cantata da Giorgia . Nel 2002  scrive con Saggese la musica di Succhiando l’uva , testo di Zucchero, interpretata da Mina . Nel 2004  è corista nel prestigioso concerto tenuto da Zucchero alla Royal Albert Hall  di LOndra  per la presentazione dell’album di duetti Zu & Co.

Albatros

Albatros . Gli Albatros sono stati un gruppo musicale italiano , fondato nel 1974 da Toto Cutugno  dopo le esperienze prima in Ghigo e i Goghi e poi in Toto e i Tati (con cui nel 1970  aveva partecipato ad Un disco per l’estate ).Dopo aver ottenuto un contratto discografico con la Carosello  e la produzione di Vito Pallavicini , nel 1975 pubblicano il loro primo disco importante, Africa che ha un buon successo soprattutto in Francia e che in seguito entra a far parte del repertorio solista di Cutugno. Nel 1976 si classificano al terzo posto al Festival di Sanremo con Volo AZ504, che nella versione incisa vede in veste di voce recitante , Silvia Dionisio . Il brano fortemente antiabortista (lei lascia lui perché l’ha indotta ad abortire e parte con il volo del titolo) crea polemiche in un periodo “caldo” come gli anni settanta (due anni dopo in Italia l’ IVG  verrà legalizzata dalla legge n. 194/78) ma si rivela ugualmente un successo internazionale.L’anno successivo (dopo l’ingresso in formazione dell’intera sezione fiati di un altro complesso della stessa casa discografica, i Palladium ) bissano la partecipazione sanremese con Gran Premio, che narra le sensazioni di un pilota che cerca di tranquillizzare la propria compagna circa il suo spericolato lavoro. Il brano fu scritto da Cutugno ispirandosi alla vera storia di un suo amico pilota di Formula 3 , che ebbe un grave incidente.Nel 1978  il gruppo si scioglie. Toto Cutugno  intraprende una  fortunata carriera solista, mentre Mario LImongelli  fonda qualche anno dopo la casa discografica NAR International e Losito e Trama continuano la carriera musicale come session man. Massimo Vigano’ , membro della prima formazione, si esibisce tuttora con altri musicisti usando la denominazione Albatros.Gli Albatros restano nel panorama musicale italiano come esempio di un gruppo capace di unire progressive, melodia e recitato in un mix che si differenziava dalla moltitudini di gruppi esistenti negli anni settanta.

Stefano Sani

Stefano Sani .  Stefano Sani (Montevarchi , 23-02-61 ) è un cantante, conduttore televisivo e attore teatrale italiano.  Nel 1981, all’età di 20 anni, debutta al Festival di Castrocaro  col brano Un’altra atmosfera  scritto da Zucchero , arrivando  dietro i due vincitori, lo stesso Zucchero e Fiordaliso . Partecipa al Festival di Sanremo 1982  con Lisa, brano scritto e prodotto da Zucchero. L’artista viene decretato come rivelazione del Festival da Tv Sorrisi e Canzoni  e nell’aprile del 1982 viene invitato a partecipare al Festival Internazionale di Malta come rappresentante dell’Italia, ottenendo il secondo posto. Nell’estate dello stesso anno presenta il suo secondo 45 giri Quando lei ritornerà, brano sempre scritto da Zucchero, alla “Vela d’oro” di Riva del Garda . Nell’ottobre del 1982 inizia a condurre su Rai 3  il programma L’Orecchiocchio , rotocalco musicale pomeridiano antesignano di VideoMusic. Partecipa al Festival di Sanremo 1983 , stavolta nella sezione “Big”, col brano Complimenti, che si classifica al settimo posto generale (quarto tra i “Big”). Il singolo, pur non bissando il successo di Lisa, rimane in classifica per circa 4 mesi. Nel maggio del 1984 vede la luce il singolo Notte amarena, brano di A.Salerno e R.Brioschi . Il 45 giri, che presenta sul retro il brano Strano sentimento, viene pubblicato ancora dall’etichetta Fonit Cetra. Notte amarena viene eseguita dal vivo per la prima volta al Teatro Verdi di Montecatini in uno spettacolo condotto da Pippo Baudo  nel giugno del 1984. A fine giugno il brano partecipa al Festival di Saint VIncent  (è il pezzo che apre la manifestazione), classificandosi al quarto posto. Nel 1986 partecipa nuovamente allo stesso festival  con Delicatamente due.  Il brano fa parte dell’omonimo Q-Disc . La carriera di Sani prosegue anche nel campo teatrale. Nel 1995 recita con la compagnia fiorentina del Nuovo Bargello ne La Mandragola  di Machiavelli nel ruolo di Callimaco. Nel 2007 recita a teatro nel musical La surprise de l’amour con Viola Valentino , Manuel Casella, Leda Battisti e Alex Belli.  Nell’aprile del 2007 torna a calcare il palco dell’Ariston a Sanremo per reinterpretare Lisa a I migliori anni di Carlo Conti . Nel 2018 partecipa al programma televisivo Ora o mai piu’ , condotto da Amadeus  in onda su Rai 1 dove, nella serata finale, presenta il suo nuovo singolo “Liberi di vivere” scritto con Fabio Mosello ed arrangiato da Andrea De Paoli per Music Universe .

 

Sognando la California

Sognando la California è il secondo 45 giri del complesso beat pop dei Dik Dik.  Fu  pubblicato nell’aprile 1966 dalla Dischi Ricordi . La copertina raffigura i cinque componenti del gruppo con i loro nomi e uno sfondo a strisce colorate. Il disco entrò nell’ottobre 1966 nella hit parade  italiana fino a raggiungere il secondo posto (al primo posto era Strangers in the night eseguita da F.Sinatra )  e rimase fra i primi dieci fino a dicembre; alla fine dell’anno risultò essere il secondo disco più venduto in Italia . Sognando la California è la cover di California Dreamin’ dei The Mama’s & the Papas  . Mogol fece ascoltare l’originale a Pietro Montalbetti, che rimase entusiasta delle soluzioni vocali del quartetto statunitense e del suo arrangiamento, e chiese a Mogol di preparare un adattamento italiano del testo per poterlo incidere. Ancora oggi Sognando la California è uno dei brani-simbolo del gruppo e una delle canzoni più rappresentative del periodo.

 

La Bussola

La Bussola.La Bussola (Bussola Versilia dal 2007) è un famoso locale notturno  toscano sul lungomare di Marina di Pietrasanta , presso la località Focette , fondato da Sergio Bernardini  nel 1955 .La Bussola si affermò grazie ad artisti nazionali e stranieri che ne fecero uno dei punti di riferimento nel panorama dello spettacolo italiano e internazionale.Tra gli italiani non possono non essere menzionati musicisti e interpreti del calibro di: R.Carosone, O.Vanoni, L.Tajoli, F.Bongusto, F. De Andre’, A.Celentano, M.Bella, P.Pravo, L.Goggi,Milva, M.Martinie Mina , che qui tenne una serie di concerti tra il 1962 e ail 1978 .Tra gli artisti internazionali spiccano i nomi di R.Charles, E.Fitzgerald, M.Davis, M.Dietrich,Platters, W.Pickett, T.Jones. Il 31 dicembre 1968 la contestazione del MOvimento Studentesco  prende di mira la Bussola , molto frequentata e alla moda in quegli anni. La situazione è piuttosto tesa fin dalle prime ore della serata. Migliaia di contestatori assediano il locale in cui dovranno esibirsi F.Bongusto  e la celebre cantante S.Bassey , con al seguito una grande orchestra. Alla carica della polizia , la protesta degenera in scontri che durano tutta la notte. Alla fine i feriti saranno quattordici, tra cui lo studente Soriano Ceccanti, colpito da un colpo d’arma da fuoco  alla base del collo, probabilmente mentre si trovava sulla prima barricata ed era piegato in avanti. Ceccanti resterà paralizzato.La Bussola ebbe un notevole sviluppo per tutto il periodo finale del XX secolo , fino alla morte di S.Bernardini nel 1993 .Nell’agosto 2007 La Bussola venne chiusa per rumori notturni molesti, ma già tra il settembre e l’ottobre dello stesso anno fu inaugurato il nuovo corso de la Bussola: la Bussola Versilia.Il 6 ottobre 2007 la Bussola di Focette cambia il nome in Bussola Versilia. Il locale oggi è uno dei più frequentati del panorama versiliese. Il locale ha una duplice veste. Invernale: con due sale disposte su due piani, una tendenzialmente più improntata alla musica elettronica , l’altra più commerciale e revival. Estiva: l’intera discoteca si trasferisce tra bordopiscina, giardino e spiaggia con due piste: una commerciale, con sfumature house , l’altra revival dedicata al pubblico più adulto.Dopo oltre 2 anni di chiusura la Bussola Versilia è stata riaperta nel giugno 2015 in versione estiva.Attiguo alla Bussola,  Bernardini aprì Il Bussolotto, locale ricavato nei piani superiori della Bussola, ma dedicato alla musica Jazz , che ospitò – nel 1960 Chet Baker  e dove, fra gli altri, si esibì diverse volte Romano Mussolini .Nel 1976 Bernardini diede vita a Bussoladomani, un locale più grande – non molto distante nella frazione Lido del Comune di Camaiore – costituito da una tensostruttura, adatto a spettacoli quali concerti ed esibizioni maggiori. Nel primo anno la Bussoladomani fu aperta solo per i mesi di luglio, agosto e i primi giorni del mese di settembre. Più lungo il periodo del 1977 dove vi furono numerose esibizioni teatrali dal mese di maggio fino all’estate. Fu qui che nell’estate del 1978, Mina  diede il suo addio alle scene con una serie di concerti live.

Panda ( gruppo musicale).

Panda ( gruppo musicale).I Panda sono un gruppo italiano di musica pop e leggera che si è formato nel 1973. Si chiamano inizialmente  col nome Camelot , cambiato in Panda nel corso del 1974 in occasione della pubblicazione del loro primo singolo per la RCA.La formazione originale comprendeva O.Pizzoli  (voce solista, flauto e sax), M.Colombo (tastiere e voce), M.Dalla Stella  (chitarre),G. Lomazzi  (basso e voce), G.Durini  (batteria e voce).Dopo vari contatti con case discografiche milanesi , approdano alla RCA Italiana  dove registrano Addormentata, i cui autori sono Vistarini , Lopez , Leone  . Il brano partecipa al  Festivalbar ,  riscuotendo un buon successo e i Panda si esibiscono nella serata finale all’ Arena di Verona .Registrano un album,Amanti mai ,  da cui viene tratto un 45 giri con lo stesso titolo, che pur ottenendo un discreto successo non raggiunge le vette del precedente, anche per causa dello scarso supporto fornito dalla casa discografica.Insoddisfatti, i Panda abbandonano la RCA ,  mentre M. Colombo lascia il gruppo.Nel 1977 approdano alla Polydor  dove, con la produzione di Nico Papathanassiou ( fratello di Vangelis )  , realizzano il 45 giri Voglia di morire,  che resta a tutt’oggi il loro maggior successo e con il quale raggiungono il 13º posto nella Superclassifica di TV sorrisi e canzoni . Verso la fine dello stesso anno Nico li porta a Londra  per registrare negli Studi Nemo di Vangelis .  Il nuovo singolo è Notturno, costruito attorno ad una citazione della Danza del Principe e della Fata Confetto dallo Schiaccianoci di Il’c Cajkosvkij .  Purtroppo un inconveniente tecnico vanifica in parte il risultato: i master vengono smagnetizzati nel passare i controlli all’aeroporto e il disco dev’essere remixato in Italia. Pur ottenendo un buon successo, non riesce a raggiungere il volume di vendite di Voglia di morire.Poco dopo, per cause non meglio precisate, si separano dal produttore  e decidono di autoprodursi; avvalendosi della consulenza musicale di P. Pirazzoli . R ealizzano per la Polydor  l’album Teneramente , cuore di …Panda ,  che viene pubblicato all’inizio del 1979 assieme al singolo Teneramente. L’album è pregevole, le intenzioni sono buone ed ambiziose, ma probabilmente i ragazzi peccano di presunzione nel non volersi affidare a un produttore esperto; il risultato finale non riesce a rendere l’energia e la freschezza che il gruppo voleva trasmettere e così anche i risultati di vendita si rivelano piuttosto deludenti. Si creano delle tensioni che portano ad una frattura tra Osvaldo, che prosegue mantenendo il nome del gruppo, e gli altri membri che, formeranno gli Everest .I Panda di Pizzoli continuano a fare concerti, anche come gruppo di supporto di Ron e Faletti . Pubblicano nuovi dischi di inediti: L’anima e l’amore (1998); Storie di Panda (2005) e Le ragazze di una volta… sono angeli (2009). Nel 2007 realizzano anche due CD di cover, Erano gli anni ’60 – Live dieci anni prima e Erano gli anni ’60 – Live dieci anni dopo (Volume 1 e 2). Nel 2013 pubblicano il singolo Salviamo il mare, che vede la partecipazione vocale della cantante lirica Anna Maria Pizzoli. Nel 2015 è la volta di un altro singolo, Dimmi chi sei. Nel maggio del 2016 I Panda sono ospiti della programma televisivo I migliori anni.

Tell her about it

Tell her about it è un fortunatissimo singolo del cantante Billy Joel , uscito nel 1983 e contenuto dall’album An Innocent man. Tutto l’album era una sorta di imaggio agli anni 50 e sessanta e anche questo singolo…video compreso….veleggia in questa direzione. E’ un pezzo brioso e simpatico. Videomusic a suo tempo lo passava in heavy rotation.  Lo abbiamo amato e ci è sempre piaciuto. E voi..ve lo ricordavate ?

Santo California

I Santo California è un complesso storico della musica italiana fondato negli anni  settanta , tuttora in attività. Il complesso nella sua prima compagine comprende cinque giovani musicisti che fanno base tra NOcera Inferiore ed Angri : Pietro Barbella, Donato Farina, Domenico Aiello, Gianni Galizia, Massimo Caso, che hanno battezzato il loro sodalizio artistico col nome di La Nuova Frontiera. Come prassi vuole la band esordisce suonando nei locali, nelle feste di piazza e, in estate, negli stabilimenti balneari della Costiera Amalfitana . Nel 1974  La Nuova Frontiera si esibisce sul palco della festa patronale di Nocera Inferiore in anteprima rispetto alla cantante Iva Zanicchi : in questa occasione la band viene notata da Elio Palumbo , discografico romano, che convoca i componenti del complesso a Roma, presso la casa discografica Yep ; in questa sede i cinque musicisti sottoscrivono un contratto e cambiano il nome della band assumendo quello de I Santo California. Questa formazione esordisce discograficamente nel 1975  con il primo disco a 45 giri intitolato Tornerò (musica di Ignazio Polizzy Carbonelli, Claudio Natili, Marcello Ramoino; testo di E.Palumbo ) , brano divenuto grande successo internazionale, disco d’oro  per aver venduto oltre un milione di copie in Italia, lanciato dalla trasmissione televisiva Alle sette di sera  condotta da C. De Sica . Con questa canzone il complesso si impone come uno dei capisaldi di quel filone pseudo romantico della musica melodica degli Anni Settanta .  Il brano Tornerò viene tradotto in diverse lingue e offre alla band una ottima opportunità all’estero, dove riceve un notevole apprezzamento anche per tutta la produzione seguente; ciò nonostante in Italia il complesso subisce l’ostracismo di certi organizzatori che si ripercuote sull’assenza (forzata) della band dalle principali manifestazioni televisive. Nel 1977  la band partecipa al Festival di Sanremo con il brano Monica (musica di Giacomo Simonelli e Paolo Pinna; testo di E.Palumbo ), che si piazza al terzo posto della classifica finale. Il complesso dei Santo California, tuttora in attività, negli anni a venire ha ottenuto riscontri discografici con la pubblicazione di brani di prima edizione fino alla prima metà degli anni ottanta; in seguito, sebbene con alcuni cambi e riassetti della formazione, ha trovato spazio soprattutto con antologie della produzione originale o con proposte di brani ri-editi con nuovi arrangiamenti. Nel 1994 la band ha pubblicato 1994 Per Un Mondo Migliore, un concept-album molto suggestivo, in cui il consueto stile pop della band era impreziosito da testi impegnati, dedicati alla spiritualità e alla dimensione interiore dell’umanità. L’album è ancora in vendita in formato digitale.Nel 2014  partecipano alla trasmissione televisiva MilleVoci di Gianni Turco. Nel 2015 , Checco Zalone  inserisce la loro canzone Tornerò nel suo film Quo Vado ?