Aerei Paper Plane

Aerei Paper Plane : uscirono a meta’ anni settanta a si trovavano in edicola. Vari erano i modelli. C’erano quelli piu’ adatti a rimanere a lungo nell’aria e quelli invece piu’ veloci o quelli che facevano i loop. Si trovavano in edicola. 4 aerei di carta costavano 100 lire.  Imperdibile le “battaglie ” per vedere quello che volava piu’ a lungo o faceva piu’ loop. Avevano una certa logica: c’era da piegarli seguendo delle linee e bisognava ritagliare in corrispondenza dei flap…per alzarli…o abbassarli e ottenere l’effetto desiderato.

Bicicletta Saltafoss

Bicicletta Saltafoss : un ibrido tra la bicicletta tradizionale e la moto fuoristrada ( ovviamente…galoppando di fantasia). Era una bici che ti regalava le emozioni di una moto fuoristrada ….sulla carta. Negli anni 70 era popolarissima. Forcelle a altri derivati dal motociclismo..la resero popolarissima. Fu il figlio dell’inventore ( che era Giulio Ceriani ) a dargli il nome…vedendo il figlio saltare da delle cunette ad un’altra. Sellino lungo al quale si abbinavano spesso…delle frange laterali.Insomma…un bel salto nel passato… in tutti i sensi. Cari Vintagers…quanti ricordi in queste pagine.

Shangai

Lo Shangai e’ un vecchio gioco di origine cinese …….chiamato anche Mikado.  41 Bastoncini colorati di circa 17 cm. La versione piu’ conosciuta e’ nata negli anni settanta.Un giocatore , che è estratto a sorte, stringen in mano i bastoncini, con le punte poggiate sul tavolo, e  li lascia cadere a ventaglio, partendo da una posizione verticale.IL gioco sara’ di  provare a sfilarne dal gruppo ( senza muovere gli altri) , ad uno ad uno, il maggior numero possibile, cercando di non muovere gli altri. Il primo bastoncino va raccolto assolutamente a mani nude, mentre per i successivi ci si potrà avvalere di quelli già raccolti, come bacchetta. Quante partite abbiamo fatto da piccoli ….e tutti siamo stati inflessibili giudici..nel controllare ogni impalpabile movimento .

Pallone pon pon

Il Pallone Pon Pon nasceva 45 anni fa. Era un enorme pallone costruito in gomma spessa. ( gonfiato) con sopra un maniglione per tenersi o “aggrapparsi”. Venduto in 4 versioni. Si saltellava come un canguro …un po’ ovunque. Non era niente di che alla fine…ma in quegli anni come spesso accadeva….non esisteva una scelta enorme di giochi come adesso, e quindi sembrava una cosa inarrivabile. Divertente…ma anche utile : ti muovevi e facevi movimento. Ve la ricordavate? Coloratissime..e saltellanti. W il VIntage.

Formine da spiaggia

Formine da spiaggia. Immortali. C’erano quando son nato…ci sono anche adesso. Un divertimento che ha fatto crescere ..al mare…generazioni di bambini. Di una semplicita’ estrema.  Piccole forme in plastica…all’interno delle quali andava apposta della sabbia umida. Si lasciavano riposare qualche istante e si capovolgevano  in uno spazio di sabbia preventivamente lisciato…e battuto. Et voila’ : 8 volte su dieci…..non uscivano  mai complete. Problemi : la sabbia non era sufficentemente umida ; la sabbia era troppo umida ; non si è battuto nella giusta maniera sulla “schiena” della formina prima di capovolgerla. Gli incavi piu’ piccoli han sempre dato problemi : la sabbia rimaneva attaccata alle paretine e si staccava solo in parte. Le classiche forme erano….una nave….un pesce….il sole. Venivano vendute nei negozi o nei primi supermercati ( tipo Standa..) in piccole retine rosse che contenevano almeno tre formine. Colorate ( generalmente rosse … blu … gialle…verdi) , leggere…e fonte di tanto divertimento per tutti i bambini. Non esistevano formine piu’ belle o meno belle : erano formine…belle per la loro semplicita’. Bisognava scegliere la sabbia della giusta consistenza e umidita’ ….poi piazzarla nella formina. I piu’ esoterici mettevano un sottile strato di sabbia normale all’interno..per facilitare il distacco del tutto. Una bella spianata sulla sabbia : importante per evitare sconnessioni e rotture della formina. E poi….voila’. Si capovolgeva…due colpetti sulla schiena…e la forma era pronta sulla sabbia. E che soddisfazione….se veniva bene. Adesso manca poco che si utilizzi un robottino che te le fa……! W le formine da spiaggia .