Stringa

Stringa . La stringa o laccio da scarpa è un accessorio, che concorre alla chiusura della calzatura o di altre parti dell’ abbigliamento . . È un sottile laccio di cuoio o piu’ facilmente una fettuccia fatta di tessuto , terminante in un rinforzo, solitamente in plastica, che passando negli occhielli dei due lembi della tomaia permette, se tirato, di serrare la scarpan o lo stivale e, se allentato, di sfilare le calzature dal piede. Gli occhielli possono essere: semplici buchi, fori rinforzati in metallo , anelli fatti con un laccio o gancetti metallici.Difficile determinare l’esatto inizio della storia delle stringhe: come per le scarpe, il materiale facilmente deperibile con cui esse sono costruite difficilmente è giunto fino a noi. Una testimonianza sul loro uso nell’ eta’ del bronzo ci viene dal ritrovamento di Otzi , la famosa mummia del Similaun , che portava un paio di calzature in cuoio, chiuse da stringhe dello stesso materiale. Le stringhe servivano da chiusura anche per il busto, il farsetto, le casacche, i calzoni chiusi al ginocchio (detti alla zuava) e altri capi di abbigliamento, oggi desueti. Un accessorio che dura nel tempo…senza praticamente cambiare mai . Anche se usate nell’antichità e nel medioevo , solo nel ventesimo secolo esse divennero il metodo più utilizzato per chiudere le calzature; prima, questo compito era affidato ampiamente a fibbie e bottoni.

Anima Mia

Anima Mia : I Cugini di Campagna. Era il lontano 1973 . E’ contenuta nel secondo album della band : Anima Mia . Tra questi brani vi è anche il brano dell’album che ha riscosso più successo, ovvero Anima Mia (pubblicata come singolo assieme al brano Te lo dico), divenuta nel tempo oggetto di cover da parte di diversi artisti internazionali, come Dalida (parzialmente tradotta in francese), Perry Como o Frida degli Abba. Il brano trasuda di Vintage…a tonnellate 🙂  In questo spazio non poteva mancare.

Caramella Golia

Caramella Golia . sono delle caramelle gommose alla liquirizia  prodotte e distribuite dalla Perfetti Van Melle . Sono  sul mercato dal 1945 ed inizialmente erano  prodotte dalla Caremoli. Già a fine anni ’60 le Golia erano pubblicizzate in TV ( a Carosello ) con lo slogan “Golia è aria viva in gola” e con stunts di sciatori. All’epoca il produttore era la Caremoli. Altre campagne pubblicitarie delle caramelle Golia furono trasmesse in televisione all’inizio degli anni 80 , ed erano costruite intorno al jingle “Chi non mangia la Golia è un ladro o una spia“, adattamento di una celebre filastrocca popolare. Negli anni successivi le varie linee differenti del prodotto hanno assunto proprie campagne pubblicitarie distintive, ad esempio gli orso bianchi “mascotte” delle Golia bianche, la frase “A Marco piace” per le Golia Fresca Estate, e gli studenti inglesi che alzano la gonna delle compagne, soltanto soffiando, spot delle Golia Activ. Infine, il marchio Golia è sponsor della versione italiana di The Voice. Un pezzo della nostra gioventu’……! Grande Golia.

Oh Happy Day

Oh Happy Day : qua in versione dei Edwin Hawkins Singers ,ma rifatta da decine e decine di interpreti. E’ una canzone gospel , sviluppata a partire da un inno del XVII secolo  ed incisa dagli Edwin Hawkins Singers nell’album Let Us Go into the House of the Lord del 1967. Due anni dopo iene pubblicato il singolo, che diviene un hit internazionale, raggiungendo fra l’altro il 2º posto della classifica inglese  ed il 4° di quella americana . Nel 1970 vince il Grammy Award for Best Soul Gospel Performance. Memorabile l’interpretazione della solista, la cantante di gospel Dorothy C.Morrison. Il testo, cantato in prima persona singolare sebbene eseguito in genere da vari cori ,  celebra il “giorno felice” (oh happy day) in cui Gesu’ “lavò i miei peccati ” (washed my sins away) e insegnò a “guardare, lottare e pregare” ed a essere felici ogni giorno.

 

 

Santa Claus Is Coming To Town -The Beach Boys

Santa Claus Is Coming To Town -The Beach Boys : I Beach Boys sono una leggenda del pop americano da ben oltre 50 anni in attivita’…! Le armonie vocali assolutamente uniche , rendono questi classici natalizi, unici nel loro genere.  YTa poco sara’ Natale…quindi cosa c’è di meglio che qualche canzone a tema.  Questa e’ tratta da un loro lavoro degli anni sessanta. Se non è VIntage questo?  Un abbraccio.  Merry Christmas everybody. God Bless You.

Last Christmas

Last Christmas . Wham. UN brano asolutamente natalizio che ci ha fatto sognare nel lontano ( ma poi non tanto ) 1984. Il disco doveva inizialmente uscire in occasione della Pasqua del 1985 e il brano doveva intitolarsi Last Easter .  La casa discografica degli Wham! insistette però affinché il disco fosse prodotto per il Natale del 1984 e così cambiò anche il titolo, che divenne Last Christmas .Il singolo uscì il 15 dicembre 1984.

Dean Martin e Frank Sinatra .

Dean Martin e Frank Sinatra .Assieme a Bing CRosby…un terzetto di voci fantastiche.  Dean e Frank …amiconi di lunga data. Eccoli in una selezione natalizia niente male. Ho voluto mettere questa compilation….perche’ siamo in piena atmosfera natalizia. Spero vi piacera’. E voi chi preferite tra i due. IO come lo sapete…sono un estimatore di Dean ( ma ovviamente..grande Frank). Due voci calde…avvolgenti…propio come il Natale.  Cari amici di questa pagina…Buone Feste.

Caramella PIP

Caramella PIP . Cambiano i tempi…cambiano gli anni…ma non la caramella pip. Sembra sia forse la unica caramella dedicata  ai fumatori, con la confezione che nei colori e nel disegno ricorda il tabacco e che nel sapore coniuga bene i due gusti di liquirizia e menta .  Quello che ne esce …. non si trova in altre caramelle.Tanti e tanti  anni fa, nelle tabaccherie , era possibile acquistarle sciolte: si trovavano in confezioni di plastica trasparente delle dimensioni di un secchiello e costavano 10 Lire. Erano incartate con una pellicola plastica termosaldata e molto aderente, non facile da aprire  su cui era stampigliata la scritta “PIP” in color oro. E si trovano ancora in commercio. Ovviamente…..èiacevano anche ai non fumatori.

Albero di Natale

Albero di Natale. Non è Natale se in casa non trova posto un albero di Natale. Che sia piccolo..grande o enorme … ma deve esserci. Una delle tradiziono forse piu’ vecchie in assoluto. E’ bello sceglierlo..ed e’ bello addobbarlo. L’allestimento  dell’albero e’ una cosa che tra il tirar fuori gli addobbi dalla cantina …esaminarli e deciderne la posizione….porta via almeno ma almeno …tre ore ( bisogna poi  riportare in cantina le scatole vuote e tutto cio’ che si e’ tolto dall’ ambiente per far posto ad albero o altri addobbi ) . Dopo, nonostante una meticolosa attenzione nel posizionamento…ad albero finito…noterete sicuramente che una parte sia rimasta piu’ scoperta rispetto ad altre. Ed allora…si cerca di rappezzare alla bene e meglio. Le classiche palle oramai si trovano in tutti i materiali. Dal classico vetro siamo passati alla plastica..alla resina…al legno e chi piu’ ne ha piu’ ne metta. Adoravo quelle vecchie aperte a meta’ con all’interno un paesaggio dd altro…..cosparsa tutta  di glitter.  I festoni sono sempre rimasti abbastanza simili negli anni. Le lucine luminose si sono evolute…e negli anni hanno acquistato forme fantasiose e ampia varieta’ di colori. L’albero stesso adesso si trova in qualsiasi forma e materiale. Il piu’ diffuso e’ quello sintetico…con rami sottili o con rami belli corposi….verde o innevato….! Importante e’…che sia presente in ogni casa. Ci sono anche quelli da tavolo… piccoli e spesso gia’ allestiti con  micro addobbi. Insomma… w l’albero di Natale e se vintage…ancora meglio.  Buone feste a Voi e famiglie.

White Christmas Dean Martin

White Christmas Dean Martin ! Un sempre verde.  Una delle piu’ belle canzoni di Natale….che hanno cantato praticamente tutti. Assieme a quella di Bing Crosby…questa e’ quella che adoro di piu’. Dean Martin : la sua voce sembra quasi nata apposta per questa canzone. Un Natale amricano..con il clima diverso dal nostro….ma Dean lo accende ugualmente con la sua classe. Manca meno di un mese a Natale….e trovo che questa canzone sia perfetta per entrare nel giusto spirito di questa ricorrenza….storica.  GRandissimo Dean….indimenticabile. Una voce….d’oro. Buone feste amici Vintagers.