Fiction Factory

Fiction Factory . Fiction Factory sono stati un gruppo musicale britannico originario di Perth in Scozia ,  formato a metà degli anni 80. Nel secondo album, Another Story , solo Patterson e Medley rimarranno nel gruppo. Sempre nel secondo album suonerà la tromba il futuro membro degli OMD ,Graham Weir. Prima di cominciare il loro progetto, chiamato Fiction Factory, Kevin Patterson e Eddie Jordan suonavano in una band chiamata The Rude Boys. Dopo avere lasciato tale band, si riunirono insieme a Chic Medley per scrivere dei brani. Furono contattati dalla CBS Records  stipulando un contratto. Furono presto accompagnati da Graham McGregor e Mike Ogletree , un ex batterista dei Simple Minds . Nel 1983 il gruppo incide il primo album poi pubblicato nel 1984 :Throw the warped wheel out . Da quest’ultimo è tratto il loro primo singolo Feels like Heaven ( 1983 ) , che, uscito dopo alcuni ostacoli, sarà ricordato come l’unico hit della band: si tratta di una pop ballad  caratterizzata dall’utilizzo di suoni tipici degli anni ottanta . Nello stesso anno escono anche altri due singoli di poco successo, comunque sufficienti per poter portare il primo album della band in vetta alle classifiche soprattutto europee. Nel 1985 la loro casa discografica promette alla band un tour trionfale da effettuare nel 1986, ma non si farà a causa di conflitti interni al complesso, emersi probabilmente durante la realizzazione del 2º album. Questo lavoro intitolato Another Story, e pubblicato sempre nel 1985 , non contiene nessuna hit, e riscontra risultati freddi. Dopo un probabile terzo album la band si scioglie nel 1987  per motivi poco noti. Nonostante ciò il loro singolo Feels like heaven  sarà considerato come uno dei più influenti degli anni 80 , dato il suo inserimento in numerose compilation, e accumulerà nel corso degli anni anche un bel po’ di download digitali; curiosamente nel 1999 il singolo ritorna nelle classifiche tedesche.

 

F.R. David

F.R. David.François Robert David, noto come F. R. David e pseudonimo di  Elli Robert Fitoussi (nato il 01-01-1947 ) , è un cantautore,compositore,bassista francese.

Con alcuni amici forma nel 1962  un gruppo twist in cui suona il basso, Les Ken Jones, con cui inizia ad esibirsi; dopo aver effettuato nell’estate del 1965  alcune serate in Corsica , ottengono un contratto discografico con una piccola casa discografica, la Consul , che fa cambiare loro il nome in Les Trèfles e li fa debuttare con l’EP Sont ils innocent?. Si stacca poi dal gruppo insieme al batterista, Jean Claude Barre, e i due formano un altro gruppo Les Boots, insieme a Farid Khaldi, voce e chitarra ritmica, e Joel Rives, chitarra solista, ottenendo un contratto con la Polydor . Debuttano suonando in un disco di G.Safrani del 1966, l’EP con Les gens s’en vont dans le ciel, Une fille futile, Je t’attendrai e Mais que fait-il? (cover di Dedicated Follower of fashion dei Kinks ); nello stesso anno pubblicano, in primavera, il loro primo EP, che contiene tra le altre Laissez briller le soleil, canzone con un testo che affronta la paura della guerra atomica. Tutte le quattro canzoni, ed anche quelle del secondo EP, pubblicato in autunno, risentono delle sonorità beat , tipiche del periodo. Twen viene usata anche in una pubblicità di una marca di cosmetici; alla fine dell’anno però il gruppo si scioglie, e F.R. David comincia l’attività da solista. Tutte le incisioni dei Les Boots verranno pubblicate, con alcuni inediti e le quattro canzoni incise con Safrani, in CD nel 1997 . Inizia l’attività di cantautore nel 1967 , incidendo un EP, sempre con la Polydor , e scegliendo il nome d’arte di F.R. David (sul modello dello pseudonimo del cantante statunitense P.J. Proby ); la canzone che ottiene maggior riscontro è Symphonie. L’anno successivo incide Sir Geoffrey le sauveur, cover di Sir Geoffrey Saved The World, una canzone dei Bee Gees , ed ottiene i primi riscontri come autore: scrive infatti Petite fille per Eric Charden nel 1969 . Sempre nel 1969 incide C’est ma vie, cover di It’s Me That You Need di E.John  (in Italia portata al successo da M.Vandelli ) . Nel 1969 , durante un’esibizione a Torino , al Mac One, viene contattato dal produttore discografico A.Marrapodi  (che in seguito diventerà un dirigente della EMI italiana  che, ascoltando una sua canzone, gli propone di inciderla in italiano, offrendogli un contratto con la Sain Martin Record  il brano è Luisa Luisa, che ottiene un discreto successo. Negli anni seguenti F.R. David pubblica altri 45 giri  cantati in italiano, che restano inediti in Francia, ma che non ripetono il successo del primo. Nello stesso periodo entra come bassista nei Cockpit , incidendo nel 1971 Bright tomorrow (di cu P.Pravoinciderà una cover in italiano, Preghiera) e pubblicando anche un album. Partecipa inoltre in questo periodo a varie incisioni di altrri artisti come session man, suonando anche Vangelis . A seguire con il chitarrista dei Les Variations Marc Tobaly , forma i King of hearts .Alla fine del decennio decide di ricominciare la carriera da solista e, dopo un 45 giri di scarso successo per la RCA , firma un contratto con la Carrere Records.  Ottiene il suo più grande successo nel 1982 con Words , che in Italia  entrerà in classifica sul finire di quell’anno, arrivando anche al primo posto; sempre nel 1983  F.R. David si propone al Festivalbar  con il singolo I need you . Passa poi alla CBS , continuando l’attività.

Chi la dura , la Vintage ( serate revival )

Chi la dura , la Vintage ( serate revival ) . SE adorate il vintage, queste serate sono per voi….l’ideale. Musica afro funky latino discomusic anni 60 70 80 90 2000 . Inoltre balli di gruppo ed anche tormentoni. Il 22 settembre si inizia…al Volo di Caselle. Dolce Gelato offrira’ un buffet di dolci per tutti. Scatto Matto , degli omaggi etsratti a sorte tra tutti coloro che mangeranno al tavolo del Volo. Divertimento puro per una serata colorata e piena di generi musicali. Musica…per tutti. L’occasione per sentire i pezzi piu’ belli…di sempre. Il Vintage non tradisce….mai.

Chi la dura la Vintage

Chi la dura la Vintage . Il 22 settembre ricominciano al Volo ( Caselle vr ) le serate di musica revival. Sono serate divertenti e semplici.  Due sponsor : Dolce Gelato ( che trovate a Caselle di fianco al Volo ) , offrira’ un buffet di dolci per tutti.  Scatto Matto ( che trovate al Centro Commerciale VR 1 a S.Giovanni Lupatoto vr ) offrira’ dei buoni spesa e dei gadgets. Tanti generi musicali : afro funky discomusic latino anni 60 70 80 90 2000 tormentoni  italian e tanto altro ancora. Al Volo si mangia bene e la musica che sentirete… vi divertira’. Cercheremo di accontentare le Vostre richieste . Insomma…una gran festa per tutti. Vi aspettiamo…per divertirci..insieme. Prenota il tuo tavolo. Io sono Ellery…il Vostro ospite. Benvenuti a Vintagilandia.

Vamos a la playa

Vamos a la playa .  Vamos a la playa è un brano musicale dei Righeira  di genere pop prodotto dai fratelli La Bionda e pubblicato su licenza La Bionda Music dall’ etichetta CGD nella primavera del 1983 ottenendo un notevole successo nella stessa estate . La canzone, scritta da Stefano Righi  (Johnson Righeira) per il testo e da Stefano Righi e Carmelo la Bionda  per la musica, ha un ritmo parzialmente pop , con qualche aggiunta di stile disco . Il brano divenne in poche settimane un grande successo in Italia  e nel mondo, risultando il vero e proprio cavallo di battaglia del duo torinese . Il titolo, traducibile letteralmente come “andiamo in spiaggia”, in lingua spagnola è una frase che viene utilizzata comunemente come in italiano si direbbe “andiamo al mare”. La canzone si distingue principalmente per l’iterazione del titolo e del relativo ritornello che non aggiunge ulteriori parole oltre a un ritmico oh oh oh oh oh, producendo un effetto di ridondanza ossessiva. Alcuni critici del settore, sottolineandone il successo, non poterono infatti trascurare questa caratteristica, adducendo proprio alla ripetitività del ritornello una delle ragioni della sua popolarità e coniando per queste ragioni il termine tormentone : questo poi sarebbe stato utilizzato abitualmente per indicare un successo molto programmato nelle radio, fino ad estendersi ad altri generi o usato in senso figurato come un qualcosa di qualsiasi genere che ricorre in maniera insistente. Lo stesso dizionario Zingarelli i data proprio a 1983  la nascita del vocabolo. Sul 45 giri furono pubblicate due versioni del brano: la facciata A contiene la versione spagnola, che fu quella con la quale erano soliti esibirsi durante le promozioni televisive. La facciata B racchiude invece la versione in italiano, identica nella base musicale, nel titolo e nel primo verso della prima strofa: “La bomba estalló” (la bomba esplose). Questa somiglianza tra le due fece in modo che anche la versione in madrelingua diventasse piuttosto conosciuta, generando anche una certa sovrapposizione dell’una sull’altra a livello di programmazione radiofonica e nelle numerose raccolte di cui fece parte. A tale riguardo, la compilation della RCA italiana  legata al Festivalbar di quell’anno , che conteneva questa stessa canzone, riportò sulle note di copertine la dicitura “Spanish version”, laddove all’ascolto invece fu inserita la versione italiana (o “Italian version” come riportato sull’etichetta del singolo). Il tema della canzone, che il titolo e il ritornello potrebbero fare credere piuttosto frivolo e legato ai cliché delle canzoni tipiche balneari, prende spunto da queste per immaginare invece uno scenario apocalittico, in parte mascherato dal testo in lingua spagnola, ma poco esplicito anche nelle parole della versione italiana. Nell’epoca della fobia nucleare, il tema trattato rispecchiava in qualche modo una certa paura per l’immediato futuro del pianeta e quindi dell’umanità intera, fino a immaginare che questo sia realmente accaduto (“la bomba esplose” recita il testo al passato, seguito da altre frasi al presente).

Panda ( gruppo musicale).

Panda ( gruppo musicale).I Panda sono un gruppo italiano di musica pop e leggera che si è formato nel 1973. Si chiamano inizialmente  col nome Camelot , cambiato in Panda nel corso del 1974 in occasione della pubblicazione del loro primo singolo per la RCA.La formazione originale comprendeva O.Pizzoli  (voce solista, flauto e sax), M.Colombo (tastiere e voce), M.Dalla Stella  (chitarre),G. Lomazzi  (basso e voce), G.Durini  (batteria e voce).Dopo vari contatti con case discografiche milanesi , approdano alla RCA Italiana  dove registrano Addormentata, i cui autori sono Vistarini , Lopez , Leone  . Il brano partecipa al  Festivalbar ,  riscuotendo un buon successo e i Panda si esibiscono nella serata finale all’ Arena di Verona .Registrano un album,Amanti mai ,  da cui viene tratto un 45 giri con lo stesso titolo, che pur ottenendo un discreto successo non raggiunge le vette del precedente, anche per causa dello scarso supporto fornito dalla casa discografica.Insoddisfatti, i Panda abbandonano la RCA ,  mentre M. Colombo lascia il gruppo.Nel 1977 approdano alla Polydor  dove, con la produzione di Nico Papathanassiou ( fratello di Vangelis )  , realizzano il 45 giri Voglia di morire,  che resta a tutt’oggi il loro maggior successo e con il quale raggiungono il 13º posto nella Superclassifica di TV sorrisi e canzoni . Verso la fine dello stesso anno Nico li porta a Londra  per registrare negli Studi Nemo di Vangelis .  Il nuovo singolo è Notturno, costruito attorno ad una citazione della Danza del Principe e della Fata Confetto dallo Schiaccianoci di Il’c Cajkosvkij .  Purtroppo un inconveniente tecnico vanifica in parte il risultato: i master vengono smagnetizzati nel passare i controlli all’aeroporto e il disco dev’essere remixato in Italia. Pur ottenendo un buon successo, non riesce a raggiungere il volume di vendite di Voglia di morire.Poco dopo, per cause non meglio precisate, si separano dal produttore  e decidono di autoprodursi; avvalendosi della consulenza musicale di P. Pirazzoli . R ealizzano per la Polydor  l’album Teneramente , cuore di …Panda ,  che viene pubblicato all’inizio del 1979 assieme al singolo Teneramente. L’album è pregevole, le intenzioni sono buone ed ambiziose, ma probabilmente i ragazzi peccano di presunzione nel non volersi affidare a un produttore esperto; il risultato finale non riesce a rendere l’energia e la freschezza che il gruppo voleva trasmettere e così anche i risultati di vendita si rivelano piuttosto deludenti. Si creano delle tensioni che portano ad una frattura tra Osvaldo, che prosegue mantenendo il nome del gruppo, e gli altri membri che, formeranno gli Everest .I Panda di Pizzoli continuano a fare concerti, anche come gruppo di supporto di Ron e Faletti . Pubblicano nuovi dischi di inediti: L’anima e l’amore (1998); Storie di Panda (2005) e Le ragazze di una volta… sono angeli (2009). Nel 2007 realizzano anche due CD di cover, Erano gli anni ’60 – Live dieci anni prima e Erano gli anni ’60 – Live dieci anni dopo (Volume 1 e 2). Nel 2013 pubblicano il singolo Salviamo il mare, che vede la partecipazione vocale della cantante lirica Anna Maria Pizzoli. Nel 2015 è la volta di un altro singolo, Dimmi chi sei. Nel maggio del 2016 I Panda sono ospiti della programma televisivo I migliori anni.

appuntamenti Vintage

appuntamenti Vintage . Ogni tanto pubblicizzo anche le mie serate vintage affinche’ possiamo avere anche sul campo…un riscontro musicale a questo spazio internet. Il 21-04-2018 saro’ al Volo di caselle con la mia miscela di anni 60 70 80 90 2000 afro funky latino e tanto altro ancora.  Serata simile il 12-05-2018 al Bridi di Zevio.  La piu’ bella musica di sempre…tutta in una sera. Il 30-06–2018 sara’ la volta del Bridi Summer Contest …un bellissimo concorso canoro ( iscrizione gratuita) che si svolgera’ all’aperto.  Siete i benvenuti e …divertiamoci insieme…che fa sempre bene. Da me non trovate TUTTO…ma trovate .. DI TUTTO.  Venni…vidi…vintage.

 

Serate Vintage

Serate Vintage. Sono serate che amo molto. Si puo’ ascoltare la piu’ bella musica di sempre…tutta in una sera. Direi che non è poco. Le trovate in provincia di verona. Le prossime due date sono sabato 24 marzo alla Pizzeria il Volo ( a Caselle di Sommacampagna) e il sette marzo alla pizzeria ristorante Bridi di Zevio.  Si mangia ( menu’ alla carta…) e poi si balla….alla grande . Non un genere…ma una miriadi di generi…per accontentare tutti…anche le Vostre richieste ( ove possibile). La musica Vintage e’ quella che…non passa mai di moda. Bisogna conoscerla….esserci vissuti in quei tempi ed io li ho vissuti e sono un grande conoscitore di musica. Che aspettate? Vi attendo a braccia aperte. IL revival con Ellery…è il format originale. Diffidate dalle imitazioni.

serate revival

Come sapete ogni tanto diamo spazio alle mie serate revival. E’ un modo per stare insieme , visto che sono serate tranquille..professionali..dedicate alla buona musica o al buon canto. Il tre marzo saro’ agli Antichi Sapori di Cola’ per una serata musicale revival  ( afro funky disco latino e altri). Il posto è molto elegante e si mangia molto bene.  Il 10 saro’ in un posto nuovo : Laghetto dei Pioppi a Nogarole Rocca . Una bella saletta con tanto di camino ( stessa musica di cui sopra). Il 17 : contest canoro al Bridi di Perzacco di Zevio .  Un bel concorso..come quelli di una volta…semplici e professionali. Il 24…si torna al Volo…con Earth Vintage and Fire….mega serata revival ( afro funky latino disco anni 70 80 90 2000 ).  Insieme…in amicizia e semplicita’. Vi aspetto.

Serate Vintage

Serate Vintage . Ogni tanto parlo delle mie serate…che sono assolutamente Vintage. I miei prossimi appuntamenti sono tanti . 10-02-2018 al Volo…ci sara’0 una bella festa di carnevale. Un premio al costume puu’ bello. Musica revival…ma non solo. 14-02-2018 al Bridi di Zevio : serata San Valentino. Musica revival..ma anche qualche bel lento e musica romantica durante la cena. 17-02-2018 al Laghetto dei Pioppi a Nogarole…… si balla musica revival. 03-03-2018 agli Antichi Sapori di Cola’ si ballera’ afro funky disco e tanto altro ancora. 17-03-2018 al Bridi …Concorso canoro Mela Canto. Una bella manifestazione..seria e divertente. Insomma…..in pentola bollono tante cose. La musica revival…non nascondiamoci dietro un dito…e’ la piu’ bella di sempre..quella che non passa mai di moda.  Vi aspetto.