Serate Vintage

La prima serata delle nostre Serate Vintage che si chiamano Earth Vintage and Fire ( chi la dura la Vintage) e’ andata molto bene. Vi aspetto per la prossima data… il giorno 07-10-2017 …ovviamente al Volo . IL consueto mix di afro funky discomusic latino…anni 70 80 90 2000 . Per un…divertimento puro. A presto e grazie per il Vostro affetto.

Accessori auto anni 70

Accessori auto anni 70. Non esisteva auto in quegli anni che non avesse almeno uno dei tanti ” accessori” che si trovavano nei vari negozi specializzati…e non. Iniziamo con il pomello del cambio auto. Il paradosso…era che tu comperavi una macchina nuova e subito ci cambiavi il pomello del cambio…che era assolutamente privo dei disegni che ti indicavano le marce…retro compresa. Erano per meta’ trasparenti quasi a formare una piccola teca…all’interno della quale era posizionato in bella mostra un oggetto……tipo un dado..un teschio e cose simili. Favolosamente pacchiani e di gusto opinabile. Ma…..mi piacerebbe averne uno per la mia macchina….troppppppo vintage. Targhette calamitate . Classiche due varieta’. Quella con foto da mettere …della tua famiglie…moglie e figli…con la scritta : Vai piano. Oppure quelle clericali con immagini di Padre Pio, di Gesu’… o del Papa di turno e la scritta Dio ti protegga ( o simili). Ne esistevano altre varianti..ma queste due erano le piu’ gettonate. Bandelle di gomma    per scariche elettrostatiche. Si piazzavano dietro la macchina…fissate con una vite…e si lasciavano pendere verso la strada….sopra la quale si trascinavano quando la macchina andava. La gomma scarica a terra e la strisciolina in gomma serviva ad evitare le noiose scossette che si prendevano toccando la carrozzeria quando si saliva o scendeva dalla macchina. Non si è mai capito l’effettivo beneficio delle strisciette….ma comunque era sempre un bel vedere ..osservare tutte le varieta’ delle stesse. Erano diffusissime. Magari in qualche altro intervento parleremo ancora di accessori auto. Spero nel frattempo di aver fatto un piacevole amarcord.

Profumo Faberge’

Arriva in Italia nei primi anni settanta…. il Profumo Faberge’ piu’ famoso..ossia il brut. Era un profumo decisamente aromatico. Caratteristica era la forma delle bottigliette che contenevano il profumo…dal collo lunghissimo. Con gli anni arrivarono anche le nuove essenze ( come il musk ) e tutta la linea di contorno ( shampoo…bagno schiuma ..il dopo barba…). I testimonial erano presi principalmente dal mondo dello sport. Una curiosita’ : il brut era il profumo preferito da Elvis Presley.

We are the Champions Queen

We are the Champions Queen : una band leggendaria…un cantante leggendario…e una canzone leggendaria. Un bellissimo lento …con un crescendo fantastico ed avvolgente. Un brano di..quaranta anni fa…sempre attuale…sempre affascinante. Con la morte di Mercury nel 1991 ( a soli 45 anni) …la band e’ praticamente morta…nonostante i successivi tentativi ( poco fortunati e meramente commerciali ..di resuscitarla). I Queen erano Freddy Mercury…e Freddy Mercury era i Queen. Bellissima questa canzone.

the time of my life Bill Medley e Jennifer Warnes

Un gran pezzo questo The time of my life di Bill Medley e Jennifer Warnes . Direttamente da Dirty Dancing…trenta anni fa. Un pezzo gia’ bello di per se..che abbinato al balletto del film…rende ancora di piu’.Fu Oscar come migliore canzone mel 1988. UN po’ di dolce amarcord per una canzone…che ricorderemo quasi tutti per la fantastica presa aerea finale nel film. Ciao VIntagers.

Bagno di mezzanotte

Il bagno di mezzanotte era una tradizione che almeno una volta all’anno nell’arco della stagione estiva, si doveva fare.  Si poteva organizzare una cena leggera a base di panini e coca cola…aspettare i giusti tempi di digestione……ed entrare in acqua ..rigorosamente a mezzanotte.  L’acqua era fantastica : calda al punto giusto. Era l’occasione per stare insieme….magari per una passeggiatina al chiaro di luna..con la ragazzina che tanto ti piaceva…per una cantata accompagnata dall’immancabile chitarra…..per qualche gioco di societa’….! Le ragioni erano molteplici…ma basilarmente era l’occasione per fare un qualcosa che per quei tempi era quasi…trasgressivo. Adesso i tempi son cambiati : la delinquenza attuale…rende pericolosa qualsiasi attivita’ simile ( purtroppo). Ma il fascino di questi bagni a mezzanotte tanto in voga nei bei decenni che furono…rimane intatto …come rimane intatto il calore sprigionato dall’acqua…quando alle 24 precise ( guai a sgarrare)…ci si immergeva in quello che un tempo era un mare …bello…pacifico..e tranquillo.

Professionalita’ Vintage

Due appuntamenti…con tanta professionalita’ Vintage. 16-09-2017 al Volo….serata revival. La piu’ bella musica di sempre..tutta in una sera. Anni 60 70 80 90 2000 disco afro funky latino e tanto altro.  14-10-2017 al Cavolo a Merenda : concorso canoro Brezza di Musiche.  Un bel posto ..belle voci e tanta professionalita’. Vi aspetto. IL vintage…non tradisce…mai.

King Love and pride

King : love and pride . Un gran pezzo : coloratissimo. Paul King e i suoi stivaletti tutti colorati. Alla fine la band..era lui…..il resto…solo contorno.  La band e’ durata due anni.  Dopo lo scioglimento del gruppo Paul tenta senza successo la carriera solista. La band ci lascia comunque …una manciata di ottimi singoli ( ricordiamo Alone without you…).

Vintage forever

Vintage Forever : due avvenimenti assolutamente da non perdere. Il 16-09-2017 ricominciano le nostre serate revival…al Volo ( Caselle ). La piu’ bella musica di sempre…tutta in una sera . Afro funky disco latino anni 60 70 80 90 2000 e tanto altro ancora.  Il 14-10-2017 al Cavolo a Merenda…un bel contest musicale. Brezza di musiche. Una bella gara canora come una volta : una serata secca..e tante belle voci.  Due cose alle quali tengo molto : molto professionali. Vi aspetto.

Shangai

Lo Shangai e’ un vecchio gioco di origine cinese …….chiamato anche Mikado.  41 Bastoncini colorati di circa 17 cm. La versione piu’ conosciuta e’ nata negli anni settanta.Un giocatore , che è estratto a sorte, stringen in mano i bastoncini, con le punte poggiate sul tavolo, e  li lascia cadere a ventaglio, partendo da una posizione verticale.IL gioco sara’ di  provare a sfilarne dal gruppo ( senza muovere gli altri) , ad uno ad uno, il maggior numero possibile, cercando di non muovere gli altri. Il primo bastoncino va raccolto assolutamente a mani nude, mentre per i successivi ci si potrà avvalere di quelli già raccolti, come bacchetta. Quante partite abbiamo fatto da piccoli ….e tutti siamo stati inflessibili giudici..nel controllare ogni impalpabile movimento .