Festa San Silvestro

Festa San Silvestro .  La notte di San Silvestro, vigilia di Capodanno, corrisponde alla notte tra il 31-12 e il 01-01 ( Capodanno ) . Essa è celebrata in diversi modi a seconda della nazione. Si chiama così in quanto il 31 dicembre , il santo che si festeggia è proprio San Silvestro . Il 31 dicembre  viene spesso anche erroneamente chiamato Capodanno, pur trattandosi in realtà solo della vigilia di esso. In Italia , è tradizione fare la cosiddetta cena di Capodanno, un’abbondante cena per alcuni elementi simile a quella della vigilia di Natale , ma in cui il piatto tradizionalmente più caratteristico che lo distingue dal cenone natalizio è lo zampone o il cotechino  con le lenticchie . In genere si usa fare il “veglione” cioè stare svegli fino a mezzanotte passata, cioè non più il 31 dicembre ma già il primo dell’anno. In genere si passa in famiglia, o con gli amici, in piazza, dove si organizzano concerti o feste varie, o in casa. Si usa, generalmente a partire da 10 secondi prima della mezzanotte, fare il conto alla rovescia, fino ad arrivare a zero, dove si augura il buon anno, si brinda stappando lo spumante e guardando i fuochi d’artificio. È tradizione anche, quando si fa il conto alla rovescia, tenere in mano, oltre al bicchiere di spumante, anche dell’uva e tre monetine diverse, come portafortuna. E’ importante andare sul sicuro, per chi vuole uscire a mangiare fuori. Scegliete sempre la qualita’ e mai la quantita’  ( che spesso corrisponde ad un prezzo basso , ma non sempre , e qualita’ scadente). IO il 31-12-2018 saro’ agli Antichi Sapori di Cola’ di Lazise ( VR ). La qualita’ è garantita ( vi allego il fantastico menu’ ). sara’ una occasione per mangiare bene e poi ballare con lo spirito di questa pagina…ossia tanta musica vintage-revival.  Lo spirito di questa pagina e’ quello di vivere il presente…con un occhio al passato. E ..cosa c’è di meglio che ascoltare in una sera..la piu’ bella musica di sempre ? Vi aspetto : prenotatevi sin da ora.

 

FIONDA

FIONDA. La fionda è una piccola arma da lancio manuale costituita da una impugnatura che si biforca in due rami tanto da ricordare la forma della lettera Y. Ciascuna estremità dell’arma è unita da un laccio elastico al cui centro viene posta una toppa atta ad ospitare il proiettile. Già nell’antichità la fionda era usata come arma. La si trova nell’Eneide, impugnata da Mezenzio durante la guerra tra italici e troiani: con essa il tiranno etrusco colpisce a morte un giovane siculo (figlio di Arcente), che aveva lasciato la sua patria per aggregarsi a Enea.A seguito del processo di vulcanizzazione della gomma si è giunti alla produzione di sostanze che presentavano buone qualità elastiche e sufficientemente resistenti da resistere alla trazione. L’utilizzo di lacci di tale natura fu praticamente immediato ed è ipotizzabile che la diffusione dell’arma così modificata fosse ampia già agli inizi del Novecento. La scoperta di fibre dalle caratteristiche elastiche maggiori e l’utilizzo per l’impugnatura di materiali più leggeri e resistenti ha portato alla produzione di fionde con una capacità di lancio notevolmente superiore a quelle iniziali. Può essere montato un sostegno per il polso sul manico per evitare errori di tiro o ferite alle mani. Viene normalmente impugnata nella mano non dominante mentre i lacci elastici vengono tesi dall’altra mano fino alla tensione totale. L’obiettivo da colpire viene fissato in mezzo alla biforcazione dell’arma.Quando eravamo piccoli noi non esistevano tutte quelle paure ed inibizioni nei nostri genitori che invece oggigiorno sono presenti anche in noi stessi. La Fionda era uno dei regali più ambiti da noi dell’epoca e se nessuno ce la regalava …. poco male; i ce la costruivamo da soli, con rami di legno e camere d’aria per biciclette. Iniziava così la nostra “grande caccia” soprattutto in cerca di lucertole …..e piccoli animali.

Twist

Twist . Il twist è un genere musicale degli anni sessanta , originato dal rock and roll , che divenne molto popolare grazie all’invenzione del ballo  omonimo che «è come spegnere una sigaretta con i piedi e strofinare un’estremità con un asciugamano». Prende il nome dalla canzone del 1958  The Twist di Hank Ballard  (del gruppo musicale  Hank Ballard & the Midnighters), B-side della canzone Teardrops on Your Letter del 1959 , incisa in cover nel 1960 da Chubby Checker . È quest’ultimo infatti considerato l’inventore del twist, specie dopo il brano del 1961, il famoso Let’s twist again.  Anche Bill Haley , con la canzone del 1954 Rock around the clock , considerato uno dei brani più rappresentativi del rock and roll, ebbe un ballo twist.Una bella musica e un brano molto divertente che ogni tanto propongo nelle mie serate revival.

 

24 mila baci

24 mila baci . 24 mila baci/Patatina è un 45 giri di Little Tony , pubblicato nel 1961 dall’ etichetta discografica Durium . E’ un brano musicale  composto da A.Celentano e E.Leoni , su testo di P.Vivarelli e L.Fulci . E’ stato presentato al Festival di Sanremo 1961  arrivando al secondo posto della kermesse ligure.Il brano è presente anche nell’album pubblicato nel 1962 dal titolo : I successi di Little Tony. La versione di Adriano Celentano ,  presente nel disco 24000 baci / Auli’-ule’  edito dalla casa discografica Jolly , ottiene la 17ª posizione nella classifica generale dell’anno.La cantante Dalida  ne ha inciso una cover nel 45 giri 24 mila baci – Non mi dire chi sei prodotto dalla casa discografica Barclay . Patatina è il brano presente sul lato b del disco. Autori del testo sono G.Meccia e F.Migliacci . Viene presentata al Festival di Sanremo 1961  dal cantante e autore del testo G.Meccia in abbinamento a Wilma de Angelis , ma non arriva alla finale della kermesse.Il singolo arriva in prima posizione nella classifica dei 45 giri per cinque settimane.

Lisa dagli occhi blu (film)

Lisa dagli occhi blu (film). Lisa dagli occhi blu è un film del 1969 , diretto dal regista Bruno COrbucci. E’ un musicarello  ispirato al successo musicale estivo di quell’anno, dal titolo omonimo, cantato da Mario tessuto. Uno studente universitario, Mario Buongiovanni, per pagarsi gli studi cerca di fare vari lavori: vendere enciclopedie, cantare nei night club, fare la guida turistica. Diventa quindi insegnante di scienze in un collegio femminile, dove conosce Lisa, figlia di un industriale lombardo; il padre di lei organizza però il matrimonio fra lei ed un ricchissimo ragazzo. Il personaggio interpretato da Tessuto ha il vero nome del cantante, cioè Mario Buongiovanni. Nel film recita in una piccola parte anche la sorella di Silvia Dionisio, Sofia Dionisio.

Chi la dura la Vintage

Chi la dura la Vintage . Il 22 settembre ricominciano al Volo ( Caselle vr ) le serate di musica revival. Sono serate divertenti e semplici.  Due sponsor : Dolce Gelato ( che trovate a Caselle di fianco al Volo ) , offrira’ un buffet di dolci per tutti.  Scatto Matto ( che trovate al Centro Commerciale VR 1 a S.Giovanni Lupatoto vr ) offrira’ dei buoni spesa e dei gadgets. Tanti generi musicali : afro funky discomusic latino anni 60 70 80 90 2000 tormentoni  italian e tanto altro ancora. Al Volo si mangia bene e la musica che sentirete… vi divertira’. Cercheremo di accontentare le Vostre richieste . Insomma…una gran festa per tutti. Vi aspettiamo…per divertirci..insieme. Prenota il tuo tavolo. Io sono Ellery…il Vostro ospite. Benvenuti a Vintagilandia.

Ridera’ ( Little Tony )

Ridera’ ( Little Tony ).Riderà è un brano musicale  composto da Ralph Bernet e Danyel Gerard  e portata al successo in Francia da Herve’ Vilard .Il brano viene presentato da Little Tony al Cantagiro del 1966 , con testo italiano di Mogol : la canzone non vinse quell’edizione ma vendette un milione di copie.Dalla canzone venne tratto un film musicale  intitolato Riderà (Cuore matto) nel 1967; nel cast erano presenti lo stesso Little Tony , Marisa Solinas e Raimondo Vianello. Il brano è presente anche nell’album Ridera’. Il lato B del 45 giri contiene il brano Il mio amore con Giulia.

Confetto Falqui

Confetto Falqui . Il confetto Falqui è un medicinale molto diffuso commercializzato da vari decenni : ha una composizione abbastanza forte ed inoltre, può avere delle controindicazioni pur essendo di fatto un medicinale da banco. Viene utilizzato per combattere i problemi di stipsi . Il confetto Falqui è una compressa rivestita che ha una serie di proprietà particolari. Alla base del confetto Falqui c’è il bisacodile, che è un principio attivo derivato dal difenilmetano. È un lassativo di contatto che aumenta l’apporto di acqua nelle feci e quindi fa transitare velocemente tutto quello che c’è nell’intestino. È chiaro che con questa procedura ci sarà una modifica della permeabilità della mucosa intestinale e ci potrebbe anche essere un rilascio delle prostaglandine. Si avrà una sorta di effetto osmotico. Con l’utilizzo di questo prodotto la mucosa libera elettroliti in grado di far defluire tutto quello che è rimasto bloccato all’interno dell’intestino. La ditta Falqui e’ nata a Milano nel 1938 su iniziativa del farmacista Pasquale Falqui e  deve la sua fama principalmente al Confetto Falqui, ossia un confetto lassativo  masticabile reso popolare da un fortunato spot del Carosello , interpretato  interpretato da Tino Scotti i. Il principio attivo del “Confetto Falqui”, la fenolftaleina , a causa delle numerose controindicazioni e dell’elevata tossicità è stato sostituito negli anni ’90 dal bisacodile . Da allora il nome commerciale del prodotto è mutato in “Confetto Falqui c.m.” (c.m. = composizione modificata). L’azienda è nota anche per produrre le Palline Ziguli’ .

 

Yosemite Sam

Yosemite Sam.  Yosemite Sam (tradotto in alcuni cartoni come Baffo Rosso Sam o Sam Simpatia) è un personaggio dei cartoni animati   della celebre serie Looney Tunes della Warner Bros . È un pistolero  di bassa statura, con enormi baffi rossi, irascibile e impulsivo, sempre pronto a estrarre il suo paio di pistole. Insieme a Taddeo , è uno dei peggiori nemici di Bugs Bunny . Il nome del personaggio deriva dallo Yosemite National Park Fritz Freleng introdusse per la prima volta il personaggio di Yosemite Sam nel cartone animato Hare Trigger del 1945 . Con il suo temperamento irascibile, bassa statura (deve usare una scala per salire sul cavallo) ed occhi feroci, Sam è per molti versi l’ alter ego  di Freleng. Freleng creò Yosemite Sam perché fosse un degno avversario di Bugs Bunny . Fino a quel momento, l’unico antagonista del coniglio era Taddeo , un uomo così calmo e stupido che cadeva negli inganni di Bugs e si spaventava. D’altro canto, Sam era estremamente violento e belligerante, non un pollo come Taddeo. Freleng ha fatto entrare in un piccolo corpo ed in un grande cappello la più grande voce ed ego “north, south, east, aaaaand west of the Pecos”. Per oltre 19 anni, Freleng ha tenuto Sam ad uso esclusivo degli studi Warner. Nonostante sia nato come cowboy , Sam ha ricoperto ruoli diversi, quali il soldato  dell’esercito confederato, il pirata , il cavaliere , il legionario dell’Impero Romano , il cuoco di corte , la guardia carceraria , il duca  (Duke of Yosemite), lo sceicco ,  il sindaco , il beduino ed addirittura l’alieno . La voce di Yosemite Sam era data dal principale doppiatore della Warner Bros ,  Mel Blanc . Nella sua autobiografia, Blanc dice di aver trovato alcune difficoltà con la voce di Sam, fino a quando non ha deciso semplicemente di urlare con tutto il fiato che aveva nei polmoni. Questa voce calzava perfettamente con il personaggio, ma era un grande sforzo per il doppiatore. Nei suoi ultimi anni di vita, dare la voce a Sam era diventato troppo faticoso per Blanc, così decise di lasciare il posto ad altri. Ciò fa di Yosemite Sam uno di pochi personaggi creati da Blanc e non doppiati esclusivamente da lui.

 

Yoghi ( Yogi )

Yoghi ( Yogi ) .L’Orso Yoghi (Yogi Bear) è un personaggio immaginario dei cartoni animati  creato dallo studio di produzione Hanna – Barbera   e protagonista di una serie televisiva  animata prodotta dagli sessanta agli anni novanta , oltre che di due lungometraggi intitolati , Yoghi, Cindy e Bubu e L’orso Yoghi . Gli autori,William Hanna e Joseph Barbera , si conobbero nel 1937 alla Metro – Goldwyn – Mayer Cartoon studio, dove lavoravano e dove iniziarono una collaborazione che portò nel 1957  alla creazione della loro casa di produzione, la Hanna-Barbera . Il personaggio esordì nel 1958 nell’episodio Yogi bear’s big Break  come personaggio secondario del Braccobaldo Show (The Huckleberry Hound Show).Come per altri personaggi di Hanna & Barbera, la caratterizzazione di Yoghi prese spunto da una celebrità dell’epoca, Art Carney   della serie televisiva The Honeymooners . Il nome deriva invece dal giocatore di Baseball Yogi Berra . Ebbe subito un grande successo, in seguito al quale divenne un personaggio centrale dell’universo di Hanna & Barbera, tanto che nel gennaio del 1961 gli venne dedicata una serie, L’orso Yoghi  (The Yogi Bear Show), e venne sostituito dal personaggio di Ugo Lupo  nel Braccobaldo Show.Yoghi vive nel parco immaginario di Jellystone , nome estrapolato dal cartone animato Barney’s Hungry Cousin della MGM  del 1953, il primo a menzionarlo, dove si dedica soprattutto al furto dei cestini da pic-nic  dei campeggiatori. Lo accompagna il suo timido amico Bubu (Boo-boo), orso di color nocciola chiaro che indossa sempre un farfallino blu: rappresenta un po’ la voce della coscienza di Yoghi e lo avverte delle possibili conseguenze delle sue azioni. Gli si oppone il Ranger Smith , responsabile della sicurezza del parco.Yoghi è dotato di un notevole ingegno e di carisma. In più occasioni ha dimostrato di essere anche onesto, disposto a patteggiare con l’avversario di turno o allearsi con il Ranger Smith per evitare che Jellystone Park chiuda per mano di un imprenditore senza scrupoli.Yoghi indossa una cravatta  e un cappello  verde. Pare che la scelta del colletto con cravatta fu dovuta ad una contingente necessità di ridurre le spese in fatto di produzione in modo da dover solo animare la testa di Yoghi, lasciando immobile il corpo che, rimanendo invariato su più fotogrammi, permise per un episodio da 7′, la riduzione da 14000 a 2000 disegni circa. Questo si ottenne grazie alla tecnica, all’epoca pionieristica, chiamata planned animation o limited animation, che richiese un minimo movimento dei personaggi e frequente variazione degli sfondi. Per evitare sostanziali e altrimenti visibili differenze di tono e di cromia nel punto stesso di giunzione (all’altezza del collo), il corpo fu separato quindi da un collarino.