San Silvestro

San Silvestro . La notte di San Silvestro, vigilia di Capodanno, corrisponde alla notte tra il 31-12 e il Capodanno . Essa è celebrata in diversi modi a seconda della nazione. Si chiama così in quanto il  santo del 31-12 che si festeggia è proprio San Silvestro . Questo giorno viene spesso anche erroneamente chiamato Capodanno , pur trattandosi in realtà solo della vigilia di Capodanno. E’ tradizione fare la cosiddetta cena di capodanno ( o cenone ) : un’abbondante cena in cui il piatto tradizionalmente più caratteristico che lo distingue dal cenone natalizio sono lo zampone o il cotechino  con lenticchie .  In genere si usa fare il “veglione” cioè stare svegli fino a mezzanotte passata, cioè non più il 31 dicembre ma già il primo dell’anno. In genere si passa in famiglia, o con gli amici, in piazza, dove si organizzano concerti o feste varie,in un buon ristorante  o in casa. Si usa, generalmente a partire da 10 secondi prima della mezzanotte, fare il conto alla rovescia, fino ad arrivare a zero, dove si augura il buon anno, si brinda stappando lo spumante e guardando i fuochi d’artificio. È tradizione anche, quando si fa il conto alla rovescia, tenere in mano, oltre al bicchiere di spumante, anche dell’uva e tre monetine diverse, come portafortuna.IO per il 31-12 sar’ alla Ristorante Antichi Sapori a Cola’ . UN bellissimo posto e un ottimo menu’. Ovviamente dopo mezzanotte…cotechino e lenticchie e la piu’ bella musica di sempre…per tutti.  Vi aspetto . E… buon anno.  PS potete gia’ prenotare.

Negozi di dischi

Negozi di dischi . MI fa proprio tristezza che la maggior parte dei negozi di dischi abbiano chiuso. Quelli anni 70-80 erano veramente dei posti bene organizzati dove potevi trovare di tutto e di piu’. C’erano quelli piccoli …grossi come una cucina non abitabile e c’erano quelli piu’ grossi…dove esistevano delle separazioni per settori musicali ( o italiani e stranieri) e gli stessi..per ordine alfabetico. I piu’ “in” ti fornivano il vinile completo di una busta protettiva. Negli anni settanta i protagonisti erano i 45 giri che impazzavano alla grande. Negli anni 80 sparirono lentamente per fare posto ai 33 giri. Un negozio fornito era importante : li…potevi trovare non solo l’ultimo prodotto di un cantante ( che era quello che tirava di piu’ ) , ma anche la quasi totale discografia dello stesso. Ma in quegli anni i dischi erano venduti un po’ da tutti : dalla Standa….dal negozio di elettrodomestici che aveva una piccola area dedicata……dalla bottega del paese tipo bazaar ( che aveva una scatola con vari 45 giri…sul suo bancone)….e nei vari mercati rionali. A tutto questo si affiancava la vendita delle musicassette…e di altri accessori del settore ( panno pulisci vinile…cuffie…panno da mettere sul piatto del giradischi…porta dischi…porta musicassette e tanto altro ancora ) . Il negozio di dischi era il posto dove si entrava con tante speranze : si sperava di trovare quello che si cercava ma anche di trovare una vera occasione ( c’erano sempre gli angoli di dischi in offerta). Gli invenduti americani venivano stoccati e venduti a peso e distribuiti in europa a prezzi molto convenienti . Alla copertina veniva praticato un piccolo foro o un taglietto in alto…per far capire al cliente che non era da acquistare a prezzo pieno. On tanti pero’ avevano paura che il disco fosse bucato ( ah ah) e non lo comperavano.  In realta’ erano offerte da prendere al volo con vinili perfettamente sani e funzionanti. A casa ne ho a decine.  Forza negozi di dischi…..tornate. Sara’ comodo comperare mp3 on line….ma..non è la stessa cosa e non da la stessa emozione come andare in un negozio e impolverarsi le mani per cercare quello che si voleva. E l’emozione…non si paga.

David Cassidy

David Cassidy . In questi giorni David Cassidy …uno dei miei best ….e’ in fin di vita. Volevo ricordarlo con una sua bella canzone e mandargli il mio sostegno. Si era ritirato questo anno dalle scene per un inizio di demenza senile ( ha 67 anni). Ma l’ aggravarsi della stessa e probabilmente qualche eccesso alcolico di troppo degli anni passati…hanno minato il suo fisico..bloccando reni e fegato.  Famoso per il suo ruolo nella mitica Famiglia Partridge…..e per essere stato un teen idol per tutti gli anni settanta…nonostante una assenza sulle scene durata tanti e tanti anni . Amatissimo anche in Inghilterra e’ sempre stato un cantante…attore…personaggio televisivo…. che ha sempre messo il cuore in quello che faceva ( proprio come me )  A leggere le ultime news..non penso ce la possa fare…ma la vita è imprevedibile e io gli auguro che possa rimettersi . Forza David : un “piccolo fan” dall’Italia di 53 anni …ti manda tanti auguri. David rappresenta la parte piu’ disincantata del mio cuore musicale…con quel suo pop…gradevolissimo …. leggero si …ma non troppo.

karandancing

E’ una serata che è meta’ karaoke e meta’ revival ( quindi ..musica vintage). Karandancing : si chiama cosi’. Dopo la data di aprile…torniamo in pista per riproporvelo. Dove : al Volo di Caselle. Quando? Sabato 11 novembre. Prenota il tuo tavolo al nr. 045 858 1571  . Una serata unica nel suo genere …ideata e pensata da Ellery ( con l’aiuto di Andre). Il format oiginale lo trovate solo da noi…..con gli animatori originali..Andre e Ellery.

Uccellino decorativo dondolante

Uccellino decorativo dondolante : si trattava di un piccolo uccellino stilizzato che dondolava su e giu’ in un moto perpetuo ( che alla fine e’ termico). Il giocattolo funziona soltanto se alcuni parametri non oltrepassano determinati limiti: in generale, è stato costruito per funzionare a temperature intorno ai 25 °C. Il liquido contenuto nell’ampolla ha un basso punto di ebollizione ( per esempio come il cloruro di metilene ) . A temperatura ambienteb evapora abbastanza velocemente: sfruttando la piccola differenza di temperatura tra la testa (raffreddata dall’evaporazione dell’acqua) e l’addome, il liquido sale e scende conferendo all’uccello un movimento oscillatorio. L’impressione e’ che sia una macchina a moto perpetuo , ma in realta’ non lo è: il dispositivo, infatti, sfrutta l’energia fornita dalla differenza di temperatura tra il becco e l’ampolla, funzionando come una piccola macchina termica . Ideato a meta’ degli anni 40..si chiamava drinking bird.

Festa delle medie

Festa delle medie. E’ citata anche in una famosa canzone di Elio e le storie tese. Erano i tempi che la musica si suonava con un giradischi solo….o addirittura con quel gran rosica  solchi del mangiadischi. Il piu’ appassionato di musica era incaricato di mettere i dischi e tutti portavano i loro preferiti ( il che portava ad avere in una stanza..la piu’ alta concentrazione di vinili della citta’…) . Le fazioni si dividevano tra gli amanti del rock e quelli delle canzonette ballabili. I primi non ballavano quasi mai…mentre i secondi si dimenavano alla grande ( con stile spesso sgraziato e totalmente indipendente dalla musica che stava suonando..) . Il punto comune erano i lenti : il sogno di tutti i ragazzini tredicenni..era quello di poter ballare un ballo con la ragazzina che adoravano. Era gia’ un enorme successo poter ballare un lento con la tua preferita….che pero’ puntualmente ti veniva soffiata dal bello della classe ( che noi ci si domandava sempre : ma cosa avra’ di cosi’ tanto bello…). I gg prima si abbondava nell’uso di Clerasil o Topexan..per far sparire i poco affascinanti brufoli …tipici dell’eta’. Il rinfresco era semplice : coca cola (…di qualsiasi marca…) e Fanta come bevande. Qualche panino….e tonnellate di patatine…..un classico. Quelli che non riuscivano ad accaparrarsi una ragazzina….intavolavano discussioni su argomenti vari : si passava dalla musica….alle lezioni di Judo o karate  tanto in voga in quel periodo. Feste assolutamente normali e innocenti : ma a noi ragazzini anni settanta…sembravano piu’ importanti della cerimonia per gli oscar.W la festa delle medie.

Thriller Michael Jackson

Thriller Michael Jackson : una clip che ha fatto la storia. Domani e’ Halloween…quindi quale migliore occasione per vederci insieme questa versione integrale. Una clip costata tantissimo..ma che diciamocelo francamente : merita tutti i soldo spesi. Un piccolo capolavoro del genio del pop….Michael Jackson ( RIP ).  Buon Halloween a tutti.

Xanadu

Xanadu e’ un film del 1980 . Era quello che seguiva di due anni Grease e che vedeva la mitica Olivia Newton John tornare sul grande schermo. Con lei Michael Beck ( Guerrieri della notte..) e il grande Gene Kelly ( alla sua ultima apparizione cinematografica).  Non fu un successo…ma e’ sicuramente un film dotato di una immensa colonna sonora e comunque di una delicatezza molto gradevole. Per me , gran parte degli anno 80 e’ condensato in questo film. Colorato..allegro..simpatico. Non ho mai capito l’insuccesso di questo film : lo trovo assolutamente carino e pimpante. Olivia nei panni della musa Kira e’ credibilissima ( ma assolutamente mal doppiata…). Un bel film e uno spaccato…positivo del passaggio dagli anni settanta agli 80.