You belong to the city

You Belong to the City . ” You Belong to the City ” è una canzone scritta dall’ex membro dei Eagles Glenn Frey e Jack Tempchin e registrata da Frey durante la sua carriera da solista. E ‘stato scritto appositamente per il programma televisivo Miami Vice nel 1985. La canzone ha raggiunto il picco numero due (dietro a ” We Built This City ” di Starship ) sulla chart Billboard Hot 100 degli Stati Uniti, sebbene abbia raggiunto la vetta del Top Rock di Billboard . La canzone, insieme a ” Miami Vice Theme ” di Jan Hammer , ha aiutato l’album della colonna sonora di Miami Vice a raggiungere il primo posto nella classifica Billboard 200 per 11 settimane nel 1985, rendendolo l’album più venduto dell’anno. Frey ha eseguito questa canzone dal vivo quando è in tournée con gli Eagles fino al 2005. Una versione degli Eagles che compongono la canzone può essere trovata nel loro DVD Farewell Tour I: Live di Melbourne pubblicato quell’anno. Tutti gli strumenti sono stati eseguiti da Frey tranne la parte di sassofono suonata dal musicista di studio Bill Bergman, così come la batteria dal batterista di lunga data di Frey, Michael Huey . La canzone è stata registrata negli studi di Fool On The Hill, New York City, alla fine del 1984. Il sintetizzatore utilizzato in questa canzone era un DX7 Yamaha .

Rebel Yell

Rebel Yell. Rebel Yell è il secondo album di Billy Idol, pubblicato nel 1983. È anche l’album più famoso e celebrato per il rocker inglese.
Tracce
Rebel Yell (Idol/Stevens) – 4:45
Daytime Drama (Idol/Stevens) – 4:02
Eyes Without a Face (Idol/Stevens) – 4:58
Blue Highway (Idol/Stevens) – 5:05
Flesh for Fantasy (Idol/Stevens) – 4:37
Catch My Fall (Idol) – 3:57
Crank Call (Idol/Stevens) – 3:56
(Do Not) Stand in the Shadows (Idol/Stevens) – 3:10
The Dead Next Door (Idol/Stevens) – 3:45

Into the groove

Into the groove . Into the Groove è una canzone della cantante statunitense Madonna, pubblicata nel 1985. È il tema principale della colonna sonora del film Cercasi Susan disperatamente, le cui scene appaiono anche nel video del singolo[6]. La canzone è stata incluso nella ristampa del suo secondo album in studio Like a Virgin, e messa in vendita il 23 Luglio 1985 dalla casa discografica Sire Records e Warner Bros. come quarto singolo dell’album. La canzone fu inclusa anche nell’album di remix You Can Dance (1987), nella raccolta The Immaculate Collection (1990) e in Celebration (2009). L’ispirazione principale di dietro la produzione della canzone è stata la pista da ballo, secondo quanto riferisce la cantante, che compose la canzone mentre guardava un uomo portoricano ballare dal suo balcone. La canzone è stata registrata presso il Sigma Sound Studios di Filadelfia. Anche se inizialmente la canzone fu composta per Chyne, la cantante ha deciso di utilizzare la canzone in un secondo momento come parte della colonna sonora del film Cercasi Susan disperatamente. Nel 2003 fu creata una versione remixata, intotolata “Into the Hollywood Groove “. Per la produzione ha partecipato la rapper Missy Elliott. La canzone fu creata per la pubblicità di un marchio di abbigliamento, GAP.Il testo della canzone è semplice ed è composto come un invito a ballare con la cantante. All’interno del testo, però, è possibile riscontrare allusioni sessuali e messaggi a doppio senso.La canzone ha ricevuto elogi da parte della critica contemporanea e dai giornalisti musicali, che spesso hanno definito la canzone “il primo grande singolo di Madonna”.La canzone ha ottenuto un grande successo commerciale, raggiungendo la vetta delle classifiche in Australia, Belgio, Spagna, Irlanda, Italia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi e Regno Unito, in quest’ultimo paese è stato il primo singolo numero uno di Madonna.Negli Stati Uniti, la canzone è stata distribuita nel lato B del singolo “Angel”, quindi non poteva entrare nella lista ufficiale della Billboard Hot 100, secondo le regole del tempo. Nel 1990 la rivista Billboard ha onorato la canzone con il titolo di “canzone dance danza del decennio.”. Un video musicale, composto dalle scene del film Cercasi Susan disperatamente, è stato rilasciato per accompagnare la canzone.Madonna ha inserito “Into the Groove” nella scaletta di sei dei suoi tour musicali, l’ultima è stata nel Rebel Heart Tour del 2015-2016 in cui faceva parte di un medley con altre canzoni. Sono state realizzate varie cover della canzone, tra cui quella di Dannii Minogue, che unito “Into the Groove” con il singolo “Do not Wanna Lose This Feeling’.

Due come noi

Due come noi .

Due come noi (Two of a Kind) è un film del 1983, diretto da John Herzfeld. Dio, deluso dall’umanità, intende scatenare un secondo Diluvio universale ma quattro angeli, Charlie, Earl, Gonzales, e Ruth, cercano di impedirlo, chiedendo di rinunciare se loro saranno in grado di trovare esseri umani disposti a sacrificarsi l’uno per l’altro. Per questa prova vengono scelti due giovani che vivono un’esistenza precaria: Zack Melon e Debbie Wylder. I due vengono a contatto dopo che Zack, indebitato con un gangster, compie una rapina nella banca dove lavora Debbie ma, una volta che il colpo è riuscito, Zack si accorge che nel sacchetto non ci sono i soldi ma dei fogli di carta e Debbie, che li aveva tenuti per sé, viene licenziata. Dopo che questi è riuscito a ritrovarla i due si innamorano e gli angeli ed il demonio lavoreranno, sotto sembianze umane, per fare riuscire o fallire il disegno di salvare la Terra.

Risultati immagini per due come noi film

Gigi la trottola

Gigi la trottola. Gigi la trottola (ダッシュ勝平 Dasshu Kappei?) è uno spokon manga di Noboru Rokuda del 1980, l’anno successivo ne venne tratta una serie televisiva anime.  Il protagonista della storia è Kappei Sakamoto, un ragazzo dotato di grandi capacità verso qualunque tipo di sport, simpatico, dolce e generoso, ma ha un unico “difetto”: non raggiunge neanche il metro d’altezza. Kappei non ne fa un problema, anzi, ne approfitta per vedere sotto le gonne delle studentesse, perché, oltre allo sport, la sua passione sono le mutandine bianche. Anche se eccelle in ogni tipo di sport, non gli va di iscriversi a nessun circolo sportivo, ma, per le regole della scuola, il Liceo Seirin, è costretto a scegliere una disciplina. Sceglierà il circolo che sembra essere meno adatto a lui, quello della pallacanestro. Oltre ai componenti della squadra, qui incontrerà Akane, ragazza gentile e sensibile, che farà breccia nel suo cuore. I tentativi di Kappei di conquistare Akane, però, vengono sempre intralciati da uno spasimante insolito, il cane della ragazza, Seiichirō, che sa parlare, ma solamente Kappei riesce a capirlo. Con l’avanzare del tempo, Kappei si lancia una sfida: decide di sfidare tutti i circoli sportivi e batterli. Personaggi : I nomi si riferiscono alla versione italiana del manga, identici a quelli della versione originale, mentre tra parentesi sono indicati i nomi usati nell’adattamento italiano dell’anime.

Kappei Sakamoto (坂本勝平 Sakamoto Kappei?) (Gigi Sullivan): il protagonista della storia. Un ragazzo di 15 anni che frequenta il primo anno del liceo Seirin. è incredibilmente basso, ma eccelle in ogni tipo di sport, e infatti si considera “il numero uno della scuola”. Gli piace essere al centro dell’attenzione, soprattutto quando è ammirato dalle ragazze. La sua passione sono le mutandine  bianche, per lui “simbolo di purezza”. Si innamora di Akane e vorrebbe sposarla. Doppiato da Mayumi Tanaka (originale), Stefano Onofri (italiano).

Kaoru Tachibana (立花かおる Tachibana Kaoru?) (Thomas): Thomas è il capitano della squadra di basket. Come chiunque altro, è convinto che Kappei per la sua statura non potrà mai giocare bene, ma le sue convinzioni vengono distrutte vedendo Kappei in una dimostrazione. Come Gigi , anche lui ha la fissa di cercare la ragazza giusta per lui. Doppiato da Kazuhiko Inoue (originale), Marco Joannucci (italiano).

Kyōshirō Nemuri (狂四郎 Kyōshirō?) (Adamo): più comunemente chiamato il “bell’Adamo”. È un componente della squadra di basket, è la classica figura del principe azzurro, alto, capelli biondi e occhi azzurri. Ha molto successo con le ragazze, ma non se ne vanta. È innamorato segretamente dell’allenatrice Gloria. Doppiato da Stefano Carraro (italiano)

Piccolo John: Titolare della squadra, “piccolo” è solo un soprannome, infatti è un colosso.

Kaori Natsu (夏 かおり Natsu Kaori?) (Gloria): L’allenatrice della squadra. Sebbene cerchi di essere una ragazza a modo, perde facilmente la pazienza (soprattutto con Kappei). È nota per le sue esilaranti espressioni facciali durante le sue sfuriate. Doppiata da Chika Ishihara (originale), Michela Pavia (italiano).

Akane Aki (秋 あかね Aki Akane?) (Anna): ragazza bella, gentile e sensibile. Fa da aiutante all’allenatore della squadra di basket dove si iscrive Kappei. È l’unica che fin dall’inizio crede nelle capacità di Kappei. Anche se non se ne rende conto, è la ragazza più corteggiata della scuola. Anche lei prova qualcosa per il “piccolo” Kappei. Doppiata da Mizuko Tsushima (originale), Francesca Rossiello (italiano).

Seiichiro (诚一郎 Seiichiro?) (Salomone): è il cane di Akane/Anna, nonché suo segreto spasimante. È un cane bizzarro, pieno di iniziative per farsi vedere dalla sua adorata padroncina e cammina come una persona normale. Ha la capacità di parlare, ma solamente Kappei lo capisce. È anche protagonista di simpatici siparietti nei quali spiega alcuni fondamentali del basket e altri sport. Nonostante lui e Kappei litighino in continuazione per l’amore di Akane (momenti in cui Salomone perde  perché, come Gigi gli ricorda, lui è un cane mentre Akane è un essere umano), Seiichiro è il suo migliore amico. Doppiato da Tooru Oohira (originale), Renato Montanari (italiano).

Daiba (Alan): Alan fa parte di un’altra squadra di basket. È un vero colosso, alto quasi 3 metri e robusto come un armadio a due ante. Un tempo stava con Akane, ma questa lo ha lasciato per il carattere troppo violento di lui. Adesso vuole vendicarsi di Kappei e riconquistare la fiducia di Akane. Doppiato da Akira Murayama (originale).

Dick: Dick è un ragazzo sfortunato. Fa parte del circolo di ping pong, ma, per la sua costituzione minuta, non viene considerato come membro della squadra e viene messo sempre in disparte ad allenarsi con “l’aria”, infatti l’unica cosa che fa è sventolare come un ventaglio la racchetta da ping pong. Fa amicizia con Kappei e lo aiuta nelle sue sfide contro i circoli sportivi.

Tomato: Chiamato così per la forma della sua testa, che ricorda quella di un pomodoro maturo, Tomato è un po’ la controparte di Kappei: simile a lui nell’aspetto fisico, anche lui è attratto dalle ragazze e dalle loro mutandine, se non fosse per la differenza del colore preferito. Infatti se per Kappei le mutandine bianche erano il massimo, per Tomato sono le mutandine rosa. Tomato è il figlio del preside del liceo Seirin, il che fa di lui un tipo quasi intoccabile, e ogni desiderio è come se fosse un ordine per tutti. L’ultimo capriccio del ragazzino è giocare da titolare nella squadra di basket benché non conosca neppure una delle regole di questo sport. Questo fa andare Kappei su tutte le furie, anche perché Tomato tenta di prendere il suo posto nel cuore di Akane, fino a quando la ragazza non gli spiega il vero motivo dell’entrata di Tomato in squadra: il ragazzo è affetto da una malformazione cardiaca e dev’essere operato in Canada. L’operazione che deve sostenere è molto rischiosa e Tomato può addirittura morire. Ma Kappei non ci crede e la sua antipatia per Tomato cresce sempre di più. Alla fine, con i loro litigi, riusciranno a far vincere il liceo Seirin e a far sì che Tomato si porti un bel ricordo di quell’esperienza.

Risultati immagini per gigi la trottola

Denver Dell Pyle

Denver Dell Pyle.

Denver Dell Pyle (Bethune, 11 maggio 1920 – Burbank, 25 dicembre 1997) è stato un attore statunitense. Recitò in diverse serie televisive, ma il ruolo che gli diede più notorietà fu quello di Jesse Duke in Hazzard. In Italia è apparso anche fra i protagonisti del telefilm Grizzly Adams, dove, oltre al co-protagonista Jack il Matto interpretava anche il ruolo di voce narrante. Morì di cancro a Burbank, California, ed è stato seppellito nel cimitero della città di Forreston, Texas.

Risultati immagini per denver pyle

Rosco Pervis Coltrane

Rosco Pervis Coltrane. Rosco Pervis Coltrane è un personaggio immaginario della serie televisiva americana The Dukes of Hazzard, nota in Italia con il nome di Hazzard, in cui ricopre il ruolo dello sceriffo della Contea di Hazzard. È stato interpretato dall’attore James Best. Notoriamente non molto spigliato, è il fedele sottoposto di Boss Hogg, complice dei suoi sotterfugi per arricchirsi e per incastrare i Duke, ma sempre spaventato dalle conseguenze. La sua figura è quella di un uomo indeciso e pasticcione. Rimangono famosi il modo in cui dice il suo nome (sottolineando sempre la P) e la sua risata. Normalmente guida le vetture della polizia di contea, solitamente Dodge Monaco versioni ’74 e ’77, in alcune occasioni funge anche da autista per lo stesso Boss Hogg, spesso con risultati disastrosi. Del passato di Rosco non si sa molto, ma si possono trovare alcune notizie sparse nel corso della serie. Nel primo episodio della prima stagione il narratore afferma che Rosco è in servizio da almeno 20 anni, periodo in cui la sua tutela della legge è stata pessima e disonesta. Più avanti nel corso della serie, però, un collega sceriffo di una contea vicina, indignato proprio dalla disonestà e dal disprezzo della legge di Rosco, lo accuserà ricordandogli che per molto tempo è stato “il miglior sceriffo dello stato (della Georgia)”. Questo fatto non è quindi molto chiaro. Al momento di congedarsi dalla polizia, gli abitanti di Hazzard si sono, per qualche ragione mai specificata, rifiutati di attribuire a Rosco la pensione, che si è ritrovato con solo 48 dollari sul conto corrente. Questo fatto ha portato ad un netto peggioramento nel carattere dello sceriffo, che ha deciso di prolungare il suo servizio ancora per qualche anno e di accaparrarsi quanto più denaro possibile agli ordini di Boss Hogg. Rosco, in uno dei suoi rari sfoghi, si mostra particolarmente risentito verso Hazzard proprio a causa di questo evento, che usa per giustificare i suoi traffici illegali con Boss. Lo stesso vicesceriffo Enos Strate, personaggio molto ingenuo ma particolarmente onesto, ammette che Rosco avrebbe avuto diritto alla sua pensione. Nonostante non approvi, nel profondo, i metodi di Boss Hogg, viene spesso costretto a partecipare ai suoi traffici con i criminali sotto la minaccia di divorziare dalla sorella Lulù e di rimandarla a casa a vivere con lui. Tale minaccia è piuttosto ricorrente nel corso della serie. Rosco vive con sua madre, molto ossessiva e protettiva nei confronti del figlio, fortemente decisa a non perderlo. probabilmente proprio per l’interesse nell’avere un parente vicino per badare a lei, con l’avanzare dell’età. In un episodio della terza stagione Rosco decide di sposarsi con una donna conosciuta per corrispondenza, ma alla fine essa si rivela una criminale già sposata con un rapinatore di banche. Il matrimonio, di fatto, viene quindi annullato. Nello stesso episodio Rosco afferma di aver compiuto 48 anni, ma ciononostante “mangia ancora i piselli con le mani”, a detta della madre.

Risultati immagini per Rosco Pervis Coltrane

Savage

Savage.  Savage, noto anche come Robyx, pseudonimo di Roberto Zanetti (Massa, 28 novembre 1956), è un cantante, compositore e produttore discografico italiano. Inizia la sua carriera musicale come cantante/tastierista in vari gruppi quali Fathima e i Pronipoti, Sangrià, Santarosa e Taxi. Con i Santarosa porta al successo i brani Souvenir e Piano piano, con i quali entra in classifica e partecipa a numerose trasmissioni televisive. Il primo successo come solista lo ottiene nel 1983 con il brano Don’t Cry Tonight, bissato l’anno successivo con Only You, brano con cui diventa famosissimo in tutti i paesi europei. Nei Taxi conosce Adelmo Fornaciari, con il quale intraprenderà in seguito diverse collaborazioni. Nel frattempo si dedica anche alla produzione di altri cantanti: Rose con Magic Carillon, G.A.N.G. con il medley Incantations/Foreign Affair, Kamillo con Buenas Noches, Claudio Mingardi con Starman. Negli anni successivi fonda il suo personale studio di registrazione, Casablanca, e la sua etichetta discografica, la Dance World Attack, cavalcando l’onda del nuovo fenomeno musicale nato nella seconda metà degli anni ottanta, la musica house. Tra le numerose produzioni vanno menzionate la versione in italiano di un successo dei Kraze intitolato The Party, cantato da Rubix e Pianonegro con il brano omonimo. Tra gli anni ottanta e i novanta scrive e produce brani per Ice Mc, il cui primo grande successo è Easy, seguito da Cinema dall’album omonimo. Il brano Easy raggiunge il top delle classifiche di tutta Europa. Agli inizi degli anni novanta produce la prima grande hit mondiale di Double You, Please Don’t Go, che si classifica al primo posto nelle classifiche di molte nazioni escluse Regno Unito e Stati Uniti, dove un gruppo di studio, i KWS, copiano i suoni e l’arrangiamento ottenendo successo e vincendo un Grammy come migliori produttori. Più tardi Roberto vince una causa legale contro di loro e il tribunale conferma che si è trattato di concorrenza sleale e plagio.Dopo aver pubblicato alcuni singoli di minor successo sotto lo pseudonimo di Savage, quali Goodbye, I’m losing you, Celebrate e Love is death, decide di abbandonare la carriera solista per dedicarsi alla produzione. Sempre negli anni novanta pubblica su DWA il primo album di Corona, artista prodotta da Checco Bontempi che per lei ha composto The Rhythm Of The Night e tutti gli altri successi. A ruota poi scrive e produce un nuovo album di Ice Mc che contiene i successi Think about the way e It’s a rainy day. Ben presto il suono DWA conquista tutte le classifiche europee, in Italia è l’etichetta che vende più singoli in assoluto e per tre anni di seguito il Festivalbar usa i suoi brani come sigla. Alla fine del decennio Roberto si dedica quasi esclusivamente a produrre e scrivere i brani di Alexia, lanciandola in tutta Europa, Inghilterra compresa. Agli inizi del 2000 scrive e produce www.mipiacitu dei Gazosa, poi torna a collaborare con Zucchero con il quale aveva suonato in alcuni gruppi da ragazzo. Insieme al bluesman reggiano firma alcuni grandi successi come Baila, Ahum e Bacco perbacco. Nel 2002 ebbe una figlia chiamata Matilde. Nel 2005 decide di tornare ad esibirsi come artista, e si presenta in alcuni importanti festival quali Diskoteka 80 in Russia. Nel 2011, affida la realizzazione della nuova versione di Don’t Cry Tonight alla giovane musicista Alexandra Damiani; il brano verrà successivamente pubblicato nel febbraio del 2012. Nel maggio 2014, è ancora la Damiani a realizzare la nuova versione della hit di Savage Only You pubblicata originariamente nel 1984; nella nuova versione, Alexandra Damiani utilizza (oltre alla registrazione vocale originale di Savage) la voce della cantante Tayma. Nel 2017 torna a collaborare con Zucchero per l’incisione del singolo Un’altra storia, contenuto in Wanted (The Best Collection).

Risultati immagini per savage cantante

 

Albert One

Albert One . Albert One, pseudonimo di Alberto Carpani (Pavia, 23 aprile 1956), è un cantante italiano. È anche dj e produttore. Molto noto negli anni ottanta, in particolare per il genere italo disco. È noto anche con numerosi altri pseudonimi, tra cui Jock Hattle, F.T. One, X. One, A.C. One. Inizia giovanissimo cantando in un gruppo di provincia. Nel 1982 arriva il primo successo, un pezzo dance dal titolo Yes-no family scritto da Enrico Ruggeri e interpretato con uno dei suoi tanti pseudonimi, in questo caso Jock-Hattle. Il suo più grande exploit è del 1983, quando esce Turbo Diesel per la Baby Records. Il brano si rivela un successo a livello mondiale. Successivamente escono altri singoli come Heart on fire, Lady O e Secrets. Nel 1999 ebbe grande successo con la hit Sing a Song Now Now. Produce anche un remix della colonna sonora di Furyo, interpretata da Raffaele Fiume. Fonda anche il gruppo dei Clock on Five.Fra gli ultimi lavori si ricorda Mandy, di Barry Manilow. Il brano prodotto da Gianlorenzo Tubelli viene inserito nell’ultima versione di Mixage, storica compilation che ai tempi della Baby Records lo lanciò con Turbo Diesel. Oltre alla sua attività solista, canta nella AlbertOne Live Band, dove oltre a riproporre i suoi successi interpreta altri brani della italo-disco e della dance anni ottanta. Nell’ottobre 2014, accusò Zucchero di plagio, sostenendo che la melodia del ritornello di Quale senso abbiamo noi fosse copiata da quella del suo brano Sunshine del 2003. Le accuse si dimostrarono infondate: nel marzo 2018, infatti, la vicenda, attraverso la sentenza n°6509, si risolse con la completa assoluzione di Zucchero e della casa discografica Universal Music Group. In particolare il Consulente Tecnico d’Ufficio concluse «affermando l’insussistenza del requisito dell’originalità dell’opera musicale, trattandosi di un frammento del tutto comune e ampiamente sfruttato in ogni genere e ambito musicale». Il Tribunale di Milano, pertanto, ritenne «non tutelabile il breve nucleo melodico, in quanto banale e diffusissimo (tanto da essere utilizzato anche da compositori classici oltremodo risalenti), risultando pertanto privo di effettiva originalità» e rigettando «la domanda attorea per la carenza di originalità del ritornello di cui si è lamentato il plagio e per la presenza di sostanziali differenze tra i due brani, in particolare, della componente armonica».

Risultati immagini per albert one

After Eight

After Eight . After Eight Mint Chocolate Thins , spesso definito semplicemente After Eights , è una marca di confetti al cioccolato alla menta . Sono stati creati da Graham Edwards Rowntree e Company Limited nel Regno Unito nel 1962 e sono stati fabbricati da Nestlé sin dalla sua acquisizione di Rowntree nel 1988. I confetti  sono stati originariamente prodotti nello stabilimento di Rowntree a York, prima della produzione trasferita a Castleford , nello Yorkshire occidentale nel 1970. Ora vengono prodotte a Halifax , in seguito alla chiusura dello stabilimento di Castleford nel 2012. Dopo gli Eights sono venduti in Europa e Nord America e circa un  miliardi di Eights sono fatti ogni anno. After Eights è stato originariamente prodotto con cioccolato fondente senza latticini. Tuttavia, nel 2007, Nestlé ha iniziato ad aggiungere burro grasso a After Eights. Nestlé ha anche realizzato edizioni speciali di After Eights, tra cui Orange After Eights e cioccolato al latte After Eights. Il fondente nel centro di After Eights è costituito da una pasta rigida di saccarosio , acqua e una piccola quantità di enzima i . Questo fondente può essere facilmente ricoperto con cioccolato fondente. Dopo la produzione, l’enzima suddivide gradualmente il saccarosio in glucosio e fruttosio molto più solubili, con conseguente consistenza più liquida.  Si dice che la maturazione del confetto , richieda  più di tre giorni. Una volta prodotto, ogni cioccolato completato viene confezionato in un involucro di carta aperto e quindi posizionato in una scatola.

Risultati immagini per after eight