FIONDA

FIONDA. La fionda è una piccola arma da lancio manuale costituita da una impugnatura che si biforca in due rami tanto da ricordare la forma della lettera Y. Ciascuna estremità dell’arma è unita da un laccio elastico al cui centro viene posta una toppa atta ad ospitare il proiettile. Già nell’antichità la fionda era usata come arma. La si trova nell’Eneide, impugnata da Mezenzio durante la guerra tra italici e troiani: con essa il tiranno etrusco colpisce a morte un giovane siculo (figlio di Arcente), che aveva lasciato la sua patria per aggregarsi a Enea.A seguito del processo di vulcanizzazione della gomma si è giunti alla produzione di sostanze che presentavano buone qualità elastiche e sufficientemente resistenti da resistere alla trazione. L’utilizzo di lacci di tale natura fu praticamente immediato ed è ipotizzabile che la diffusione dell’arma così modificata fosse ampia già agli inizi del Novecento. La scoperta di fibre dalle caratteristiche elastiche maggiori e l’utilizzo per l’impugnatura di materiali più leggeri e resistenti ha portato alla produzione di fionde con una capacità di lancio notevolmente superiore a quelle iniziali. Può essere montato un sostegno per il polso sul manico per evitare errori di tiro o ferite alle mani. Viene normalmente impugnata nella mano non dominante mentre i lacci elastici vengono tesi dall’altra mano fino alla tensione totale. L’obiettivo da colpire viene fissato in mezzo alla biforcazione dell’arma.Quando eravamo piccoli noi non esistevano tutte quelle paure ed inibizioni nei nostri genitori che invece oggigiorno sono presenti anche in noi stessi. La Fionda era uno dei regali più ambiti da noi dell’epoca e se nessuno ce la regalava …. poco male; i ce la costruivamo da soli, con rami di legno e camere d’aria per biciclette. Iniziava così la nostra “grande caccia” soprattutto in cerca di lucertole …..e piccoli animali.

Twist

Twist . Il twist è un genere musicale degli anni sessanta , originato dal rock and roll , che divenne molto popolare grazie all’invenzione del ballo  omonimo che «è come spegnere una sigaretta con i piedi e strofinare un’estremità con un asciugamano». Prende il nome dalla canzone del 1958  The Twist di Hank Ballard  (del gruppo musicale  Hank Ballard & the Midnighters), B-side della canzone Teardrops on Your Letter del 1959 , incisa in cover nel 1960 da Chubby Checker . È quest’ultimo infatti considerato l’inventore del twist, specie dopo il brano del 1961, il famoso Let’s twist again.  Anche Bill Haley , con la canzone del 1954 Rock around the clock , considerato uno dei brani più rappresentativi del rock and roll, ebbe un ballo twist.Una bella musica e un brano molto divertente che ogni tanto propongo nelle mie serate revival.

 

Chi la dura , la Vintage ( serate revival )

Chi la dura , la Vintage ( serate revival ) . SE adorate il vintage, queste serate sono per voi….l’ideale. Musica afro funky latino discomusic anni 60 70 80 90 2000 . Inoltre balli di gruppo ed anche tormentoni. Il 22 settembre si inizia…al Volo di Caselle. Dolce Gelato offrira’ un buffet di dolci per tutti. Scatto Matto , degli omaggi etsratti a sorte tra tutti coloro che mangeranno al tavolo del Volo. Divertimento puro per una serata colorata e piena di generi musicali. Musica…per tutti. L’occasione per sentire i pezzi piu’ belli…di sempre. Il Vintage non tradisce….mai.

Vinile

Vinile . Vinile . Il vinile e’ e restera’ per sempre il formato che piu’ amo e che per sempre rimarra’ nella mia immaginazione di disco.  Il suono che dà il vinile non ha eguali. La mia collezione , tra LP e 45 giri…rasenta le 800 unita’.  Il disco in vinile , noto anche come microsolco o semplicemente disco o vinile, è un supporto per la memorizzazione analogica di segnali sonori . È stato ufficialmente introdotto nel 1948  dalla Columbia Records , negli  Stati Uniti D’America , come evoluzione del precedente disco a 78 giri , dalle simili caratteristiche, realizzato in gommalacca . Attualmente il termine vinile viene spesso usato per indicare in particolar modo gli LP  (dischi da 30 cm rotanti a 33⅓ giri al minuto), anche se questo utilizzo è improprio, visto che anche dischi di altri formati sfruttano lo stesso materiale come supporto. Come il suo antenato, il vinile è una piastra circolare recante su entrambe le facce un solco a spirale, inciso a partire dal bordo esterno, in cui è codificata in modo analogico la registrazione dei suoni. Le migliori qualità del vinile  (PVC) rispetto alla gommalacca  permisero di ridurre lo spessore dei solchi, diminuire il passo della spirale e abbassare la velocità di rotazione da 78 a 33⅓ giri per minuto, ottenendo così una maggiore durata di ascolto che raggiunse circa 30 minuti per facciata nei Long-Playing  (LP), con punte massime di 38-40 minuti per lato, specialmente per le opere liriche . Per la riproduzione sonora di un disco viene impiegato un giradisci  collegato a un amplificatore . In genere i giradischi permettono di utilizzare dischi di diverso diametro e, per mezzo di un selettore, è possibile selezionare la velocità di rotazione. Fino agli anni settanta  del Novecento il vinile è stato il più diffuso supporto per la riproduzione audio di materiale pre-registrato, ma la sua preminenza è stata insidiata negli anni ottanta dalle musicassette  e all’inizio degli anni novanta  il vinile ha ceduto definitivamente al compact-disc  (CD audio). La produzione su larga scala di dischi in vinile è praticamente cessata nei primi anni novanta (in Italia fino al 1993) . Dalla seconda metà degli anni duemila il disco in vinile è tornato negli scaffali dei negozi, essenzialmente come prodotto di nicchia. I dati di consuntivo 2011 stilati dall’istituto Nielsen SoundScan indicano un aumento da 2,8 a 3,9 milioni di LP in vinile venduti negli USA. “Una crescita folle” ha dichiarato Keith Caulfield, associate director per le classifiche del sito Billboard.com, “che trova il suo fondamento in un mercato dal potenziale non ancora pienamente sfruttato”. “Il vinile”, osserva Caulfield, “raggiunge due tipi di consumatori: quelli più anziani che lo ricordano con affetto e magari posseggono ancora un giradischi, e quelli più giovani a cui piace avere in mano una copia fisica del disco e ammirarne la copertina”. Anche in Italia la produzione e la vendita del vinile, ristampe in particolare, hanno ripreso quota. Molti sono gli artisti che stampano i loro lavori anche su vinile.

Risultati immagini per vinile

 

24 mila baci

24 mila baci . 24 mila baci/Patatina è un 45 giri di Little Tony , pubblicato nel 1961 dall’ etichetta discografica Durium . E’ un brano musicale  composto da A.Celentano e E.Leoni , su testo di P.Vivarelli e L.Fulci . E’ stato presentato al Festival di Sanremo 1961  arrivando al secondo posto della kermesse ligure.Il brano è presente anche nell’album pubblicato nel 1962 dal titolo : I successi di Little Tony. La versione di Adriano Celentano ,  presente nel disco 24000 baci / Auli’-ule’  edito dalla casa discografica Jolly , ottiene la 17ª posizione nella classifica generale dell’anno.La cantante Dalida  ne ha inciso una cover nel 45 giri 24 mila baci – Non mi dire chi sei prodotto dalla casa discografica Barclay . Patatina è il brano presente sul lato b del disco. Autori del testo sono G.Meccia e F.Migliacci . Viene presentata al Festival di Sanremo 1961  dal cantante e autore del testo G.Meccia in abbinamento a Wilma de Angelis , ma non arriva alla finale della kermesse.Il singolo arriva in prima posizione nella classifica dei 45 giri per cinque settimane.

Lisa dagli occhi blu (film)

Lisa dagli occhi blu (film). Lisa dagli occhi blu è un film del 1969 , diretto dal regista Bruno COrbucci. E’ un musicarello  ispirato al successo musicale estivo di quell’anno, dal titolo omonimo, cantato da Mario tessuto. Uno studente universitario, Mario Buongiovanni, per pagarsi gli studi cerca di fare vari lavori: vendere enciclopedie, cantare nei night club, fare la guida turistica. Diventa quindi insegnante di scienze in un collegio femminile, dove conosce Lisa, figlia di un industriale lombardo; il padre di lei organizza però il matrimonio fra lei ed un ricchissimo ragazzo. Il personaggio interpretato da Tessuto ha il vero nome del cantante, cioè Mario Buongiovanni. Nel film recita in una piccola parte anche la sorella di Silvia Dionisio, Sofia Dionisio.

Chi la dura la Vintage

Chi la dura la Vintage . Il 22 settembre ricominciano al Volo ( Caselle vr ) le serate di musica revival. Sono serate divertenti e semplici.  Due sponsor : Dolce Gelato ( che trovate a Caselle di fianco al Volo ) , offrira’ un buffet di dolci per tutti.  Scatto Matto ( che trovate al Centro Commerciale VR 1 a S.Giovanni Lupatoto vr ) offrira’ dei buoni spesa e dei gadgets. Tanti generi musicali : afro funky discomusic latino anni 60 70 80 90 2000 tormentoni  italian e tanto altro ancora. Al Volo si mangia bene e la musica che sentirete… vi divertira’. Cercheremo di accontentare le Vostre richieste . Insomma…una gran festa per tutti. Vi aspettiamo…per divertirci..insieme. Prenota il tuo tavolo. Io sono Ellery…il Vostro ospite. Benvenuti a Vintagilandia.

Ridera’ ( Little Tony )

Ridera’ ( Little Tony ).Riderà è un brano musicale  composto da Ralph Bernet e Danyel Gerard  e portata al successo in Francia da Herve’ Vilard .Il brano viene presentato da Little Tony al Cantagiro del 1966 , con testo italiano di Mogol : la canzone non vinse quell’edizione ma vendette un milione di copie.Dalla canzone venne tratto un film musicale  intitolato Riderà (Cuore matto) nel 1967; nel cast erano presenti lo stesso Little Tony , Marisa Solinas e Raimondo Vianello. Il brano è presente anche nell’album Ridera’. Il lato B del 45 giri contiene il brano Il mio amore con Giulia.

Chi la dura la Vintage

Chi la dura la Vintage . Sono serate di musica revival che si svolgono nel locale Pizzeria il Volo di Caselle ( VR ). Sono serate semplici, divertenti. I generi musicali proposti sono parecchi : funky, discomusic, afro, latino, anni 60 70 80 90 2000 e tanto altro ( in proporzione variabile a seconda della serata ). Il cibo del locale è ottimo : famosa la sua pizza a metro…tra le altre cose. Due sponsor : Scatto Matto ( che offre dei gadgets e dei buoni spesa ) e Dolce Gelato ( che offre un buffet di dolci per tutti ). Sono serate per tutti . C’è sempre anche un piccolo angolo per i piu’ giovani. I protagonisti ..siete Voi. Io sono Ellery…il Vostro ospite. Vi aspetto….iniziamo il 22-09-2018 al Volo di Caselle…con tante nuove proposte e il nostro adorato e collaudato Vintage Musicale che tanto successo riscuote . Come sempre , cercheremo di accontentare le Vostre richieste . Un abbraccio. Chi la dura..la Vintage : il format originale. Diffidate dalle imitazioni.

Confetto Falqui

Confetto Falqui . Il confetto Falqui è un medicinale molto diffuso commercializzato da vari decenni : ha una composizione abbastanza forte ed inoltre, può avere delle controindicazioni pur essendo di fatto un medicinale da banco. Viene utilizzato per combattere i problemi di stipsi . Il confetto Falqui è una compressa rivestita che ha una serie di proprietà particolari. Alla base del confetto Falqui c’è il bisacodile, che è un principio attivo derivato dal difenilmetano. È un lassativo di contatto che aumenta l’apporto di acqua nelle feci e quindi fa transitare velocemente tutto quello che c’è nell’intestino. È chiaro che con questa procedura ci sarà una modifica della permeabilità della mucosa intestinale e ci potrebbe anche essere un rilascio delle prostaglandine. Si avrà una sorta di effetto osmotico. Con l’utilizzo di questo prodotto la mucosa libera elettroliti in grado di far defluire tutto quello che è rimasto bloccato all’interno dell’intestino. La ditta Falqui e’ nata a Milano nel 1938 su iniziativa del farmacista Pasquale Falqui e  deve la sua fama principalmente al Confetto Falqui, ossia un confetto lassativo  masticabile reso popolare da un fortunato spot del Carosello , interpretato  interpretato da Tino Scotti i. Il principio attivo del “Confetto Falqui”, la fenolftaleina , a causa delle numerose controindicazioni e dell’elevata tossicità è stato sostituito negli anni ’90 dal bisacodile . Da allora il nome commerciale del prodotto è mutato in “Confetto Falqui c.m.” (c.m. = composizione modificata). L’azienda è nota anche per produrre le Palline Ziguli’ .