Americanino

Americanino era una nota casa di moda italiana che era stata fondata alle fine degli anni settanta e ando’ avanti sono al fallimento del 1992.  Ad oggi un marchio registrato, inutilizzato in Italia. Il suo logo è costituito dalla stilizzazione del profilo del volto di due indiani pellerossa , accostati che guardano in direzioni opposte . Il colore era blu e bianco ( o anche rosso ) e sovrastavano la scritta in stampatello della marca. Alla fine degli anni settanta un autista di ambulanze , Adolfo Bardella , fondo’ con E.Schiena e R.Franco …l’azienda Americanino.  Per la produzione dei capi disegnati, Bardelle si appoggiò all’azienda tessile della moglie, Elisabetta Converso. La prima sede dell’azienda era in alcuni capannoni in via Dalmazia, a Cavarzere. All’inizio degli anni novanta, complice il cambio dei gusti del pubblico, i tentativi dell’azienda di adeguarsi alle nuove mode si scontrarono con l’immagine – strettamente legata al mondo degli abiti da paninari – che l’azienda proiettava nell’immaginario dei consumatori. Nel 1992 arrivo’ il fallimento .  I liquidatori dell’epoca decisero di stornare i beni materiali dai marchi reputando questi ultimi ancora meritevoli di investimento e spendibili sul mercato. In tal modo, fra i vari marchi, quello Americanino fu rilevato dalla società greca – creditrice – che forniva parte dei tessuti all’azienda di Pegolotte.